Live Sicilia

l'incontro con Asia, Ugl, Cisal, Alba e Cub

Cig, mercoledì incontro a Roma
Bonafede: 'Continuità per Gesip'


Mercoledì a Roma le Regioni contratteranno con il governo nazionale le quote per gli ammortizzatori sociali in deroga. I sindacati: "Dall'assessore rassicurazioni su Gesip".

VOTA
3/5
4 voti

gesip
PALERMO - Si terrà mercoledì 26 giugno l’incontro tra il ministero del Lavoro e le Regioni per quantificare le somme che verranno destinate agli ammortizzatori sociali in deroga per il resto del 2013. E, il giorno dopo, potrebbe tenersi a Palermo il tavolo con le parti sociali e datoriali sull’accordo quadro. E’ quanto rendono noto i sindacati Asia, Ugl, Cisal, Alba e Cub che stamane hanno incontrato l’assessore Ester Bonafede in merito alla vicenda Gesip.

La società partecipata del comune di Palermo, infatti, per poter proseguire le attività dal primo luglio in poi, necessita del co-finanziamento regionale, le cui somme verranno attinte proprio dai fondi assegnati da Roma alla Sicilia. “Speriamo che la Sicilia possa essere tenuta in debita considerazione in misura del suo fabbisogno economico – dicono i sindacati - l’assessore ritiene indispensabile convocare il tavolo sugli ammortizzatori sociali immediatamente dopo e contestualmente si è impegnata a dare continuità alle operatività dei dipendenti Gesip attraverso la sottoscrizione del relativo accordo entro il 30 giugno, trasmettendo la serenità di cui tutti i lavoratori hanno bisogno. Attenderemo notizie per giovedì”.

“Mercoledì ci sarà un incontro a Roma – dice l’assessore Bonafede - in considerazione dell’ultimo tavolo celebratosi la scorsa settimana e a cui hanno partecipato a tutte le Regioni che hanno chiesto di rivedere l’appostamento economico che ad oggi con il decreto emanato si riduce a 550 milioni per tutti, a fronte del miliardo chiesto di disponibilità effettiva. Alla Sicilia dovrebbero andare 21 milioni che non sono sufficienti per tutte le istanze presentate, avremmo bisogno di almeno altri 30 milioni. Sono state date ampie rassicurazioni sul fatto che queste richieste saranno oggetto del prossimo tavolo, e il governo si è impegnato a reperire le somme. Successivamente convocheremo il tavolo, anche perché era previsto dall’accordo quadro. Non ci sono alternative su Gesip se non proseguire i servizi e le attività, dobbiamo dare continuità a tutti e tanto più a Gesip che è in un regime straordinario che vede l’impegno del Comune. Riferirò al governatore Rosario Crocetta, che incontrerà presto il ministero Cancellieri”.