Live Sicilia

la visita

Orlando al ministro Kyenge:
"Lo ius sanguinis è ingiusto"


Il sindaco critico nei confronti dell'impossibilità a concedere la cittadinanza secondo lo ius soli.

VOTA
0/5
0 voti

ius sanguinis, ius soli, kyenge a palermo, orlando kyange, visita ministro kyenge, Palermo
PALERMO - "Una città come Palermo, che col supporto e l'adesione di tutte le forze politiche presenti nel Consiglio comunale e con l'adesione convinta della società civile, concede la cittadinanza onoraria a tutti i residenti in città e a tutti i bambini di qualsiasi etnia che frequentano le nostre scuole, non può non essere indignata per il fatto che nel nostro Paese continua a vigere lo ius Sanguinis, e si continuino a negare diritti di cittadinanza fondamentali a milioni di cittadini". Lo ha detto il Sindaco Leoluca Orlando, salutando il ministro Cecile Kyenge, presente a Palazzo Steri per un convegno. "Palermo è da sempre meticcia - ha detto Orlando - è da sempre mosaico di diversità ed uguaglianza, luogo di incontro fra culture che mai si sono contrapposte".