Live Sicilia

LA CURIOSITA'

Irosa, la cerimonia c'è
ma lo svincolo resta chiuso


La cerimonia c'è stata, la bottiglia di spumante pure, ma per l'apertura dello svincolo Irosa bisognerà aspettare ancora qualche mese.

VOTA
0/5
0 voti

svincolo Irosa
PALERMO - Alla cerimonia del 14 giugno c’erano praticamente tutti: il presidente della Provincia Giovanni Avanti (nel suo penultimo giorno in carica), i sindaci dei comuni delle Madonie interessati al cantiere, comuni cittadini e perfino due sacerdoti per la benedizione. E alla fine, come nella migliore tradizione, anche lo spumante e i bicchieri per il brindisi. Lo scenario era costituito dai cantieri per la realizzazione dello svincolo Irosa sull’autostrada A19, un progetto costato 24 milioni di euro che renderà più veloci i collegamenti con Blufi, Bompietro, Gangi, Alimena, Castellana, Polizzi, Petralia Sottana e Soprana.

Un’opera di grande importanza per il comprensorio madonita, che permetterà per esempio di raggiungere Piano Battaglia con un risparmio di 20 minuti. Peccato, però, che il giorno dopo tutto sia rimasto chiuso e lo svincolo non sia mai stato aperto. Sì, perché la cerimonia non era per l’inaugurazione del cantiere, come in tanti avevano supposto, ma solo per la chiusura dei lavori: l’apertura vera e propria, secondo alcune previsioni, dovrebbe avvenire solo dopo l’estate. Si è trattato, quindi, di una cerimonia intermedia, quasi di passaggio.

A mancare all’appello, infatti, sono “soltanto” la segnaletica verticale e orizzontale e i collaudi statico e amministrativo, come specifica la stessa Provincia nel comunicato stampa di delle scorse settimane. “In questo territorio abbiamo centrato l’obiettivo della nostra Amministrazione che era quello di implementare la mobilità con collegamenti più rapidi e sicuri verso la grande viabilità”, dichiarava orgoglioso Avanti che il giorno della cerimonia, con tanto di fascia, insieme ai sindaci posava per le foto di rito dopo essersi fatti benedire dall’anziano parroco del posto (come mostra questo video su youtube).

Insomma, niente inaugurazione per il momento, come già denunciato anche da Mobilitapalermo.org. Per quella bisognerà aspettare ancora qualche mese, quando si farà forse una nuova cerimonia e verrà stappata un’altra bottiglia di spumante, visto che quella già stappata, evidentemente, non è servita a granché.