Live Sicilia

PALERMO

"Violentò i fratellastri"
Condannato un parcheggiatore


condanna, palermo, pedofilia, violenza sessuale, Cronaca, Palermo
Il Palazzo di giustizia di Palermo

Quindici anni e mezzo: pena esemplare per un trentenne palermitano. Il dramma familiare scoperto a scuola.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Quindici anni e mezzo. È una pena esemplare quella inflitta a un trentenne di Palermo. I reati, d'altra parte, erano gravissimi. L'uomo, che di mestiere fa il parcheggiatore abusivo, avrebbe violentato quattro bambini, tre maschietti e una femminuccia. Sono i suoi fratellastri e una una loro piccola compagna di giochi. Tra il 2001 e il 2003 l'uomo avrebbe approfittato di loro quando non avevano compiuto neppure dieci anni. Le violenze sarebbero avvenute in una casa alla periferia della città.

Il dramma familiare venne a galla a scuola grazie alla sensibilità di una maestra che notò qualcosa di strano nel comportamento di una bambina e avvertì gli assistenti sociali. Le indagini coordinate dal pubblico ministero Alessia Sinatra fecero scoprire una realtà segnata da una profonda miseria culturale ancor prima che economica.

I bambini furono tolti ai genitori e affidati alle cure di una casa famiglia, mentre la piccola ha avviato un lungo percorso di assistenza psicologica. Tutti stanno provando a lasciarsi alle spalle il triste passato.

Nel frattempo la giustizia ha fatto il suo corso. Una pena esemplare aveva invocato il pm Sinatra nella sua requisitoria davanti alla terza sezione del Tribunale. Ed esemplare è stata.