Anna Maria Assunta Basile, titolare del locale, dovrà rispondere di detenzione illegale di armi e munizioni, oltre che di ricettazione.