Live Sicilia

Palermo, problemi con la raccolta

Ancora emergenza rifiuti
Ma dalla Rap arrivano rassicurazioni


emergenza, manutentori, palermo, raccolta, rap, rifiuti

In periferia la raccolta non è ancora ripresa regolarmente, l'emergenza continua, così come il rischio roghi. Ma dalla Rap rassicurano e comunicano la mappa degli interventi.

VOTA
3.7/5
3 voti

PALERMO - E' di nuovo emergenza rifiuti in città e i palermitani si trovano costretti a dover boccheggiare non solo per le alte temperature, ma anche per i cattivi odori esalati dai rifiuti che invadono i quartieri popolari. Colline di spazzatura che traboccano dai cassonetti, mini discariche a cielo aperto, sterpaglie e marciapiedi totalmente invasi da rifiuti maleodoranti: si presenta così la periferia della città nella prima era della Rap (Risorsa Ambiente Palermo), la nuova società di igiene ambientale che è subentrata lo scorso 18 luglio alla vecchia Amia.

Da Falsomiele a via Villagrazia, passando per via San Filippo e via dell'Orsa minore, la situazione non cambia: la periferia affoga tra i rifiuti. E sarebbe il passaggio di consegne dall'Amia alla Rap la causa dei ritardi legati alla raccolta della spazzatura. E se tra pochi giorni la situazione dovrebbe tornare sotto controllo, sono cominciati intanto i primi roghi notturni, appiccati dai cittadini che credono di risolvere così il problema dei rifiuti in esubero.

Intanto dalla Rap fanno sapere che proprio oggi sono scesi in campo tre gruppi pala che hanno lavorato ed ultimato i lavori in via dei Cantieri, in zona Sperone e Scaglione, mentre sono in itinere gli interventi in via Rocazzo e via Oreto dove vi è stato un blocco stradale. Soltanto nel turno mattutino sarebbero state prelevate 370 tonnellate di rifiuti mentre sono pari a 27 i compattatori scesi in azione nel pomeriggio.

Le ditte manutentrici sono tutte a lavoro per consegnare quanto prima i mezzi guasti. Stasera sono previsti, invece, interventi su via Gorizia, via Del Bastione, via San Lorenzo e via Cl 29. Sergio Marino, presidente della Rap, ha nuovamente rassicurato le aziende e i fornitori sulla celerità, secondo contratto, dei pagamenti.