Live Sicilia

LA VERTENZA

Commercio, Elektromarket Li Vorsi
avvia il licenziamento di 55 dipendenti


calabrò, commercio, Elektromarket Li Vorsi, fisascat, licenziamenti, palermo, Economia

La società Mediamarket, che aveva manifestato l'interesse a rilevare il ramo d'azienda, aveva infatti avanzato richieste che i sindacati hanno ritenuto inaccettabili.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Elektromarket Li Vorsi
ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per  55 lavoratori, ad oggi, posti in cassa integrazione. "L'azienda, che aveva già avviato lo scorso 5 ottobre le procedure di licenziamento per 104 unità - si legge in una nota della Fisascat Cisl - auspicava che la cassa integrazione richiesta per la restante parte dei dipendenti potesse essere utile per la ripresa, almeno parziale dell'attività e, specificatamente, per i due punti vendita di Palermo (uno con licenza propria, l'altro con licenza di affitto)".

"Purtroppo - afferma Mimma Calabrò, segretario generale della Fisascat Cisl Palermo Trapani - le cose non sono andate per il verso giusto. La società Mediamarket, che aveva manifestato l'interesse a rilevare il ramo d'azienda, aveva infatti avanzato richieste che i sindacati hanno ritenuto inaccettabili". Un esempio su tutti: i dipendenti avrebbero dovuto sottoscrivere un accordo che prevedeva, tra l'altro, la rinuncia ad impugnare il licenziamento a fronte della possibilità di partecipare a una selezione per mezzo della quale si sarebbe scelto chi assumere. "E' chiaro - continua Mimma Calabrò - che non si possono mortificare le professionalità decennali dei lavoratori che avrebbero dovuto passare selezioni rinunciando, comunque, a diritti che gli sono propri. In ogno modo abbiamo già inviato richiesta di convocazione all'Azienda in modo da verificare, nel corso dell'esperimento dell'esame congiunto, se vi siano ancora possibilità per salvaguardare i 55 livelli occupazionali".