Live Sicilia

Alcamo

Alcamo, Turano attacca il Pd:
"Chiarezza su Bonventre"


Il deputato all'Ard dell'Udc (nella foto) chiama in causa i democratici dopo la richiesta di azzeramento delle delegazione nella giunta alcamese formalizzata dagli ex consiglieri comunali Peppe Canzoneri, Leo Savallo e Giacomo Scala.

VOTA
1/5
1 voto

alcamo, bonventre, pd, turano, udc, Trapani
ALCAMO - “Il Pd esca allo scoperto e dica cosa pensa dell'amministrazione Bonventre. La città di Alcamo non può attendere i suoi tempi ed il sindaco Bonventre non può permettersi di non amministrare in attesa di chissà cosa”. L'onorevole Mimmo Turano (Udc) chiama in causa i democratici dopo la richiesta di azzeramento delle delegazione in giunta di questo partito formalizzata dagli ex consiglieri comunali Peppe Canzoneri, Leo Savallo e Giacomo Scala. I tre hanno chiesto anche una “reggenza” per portare il Pd al congresso, di fatto esautorando il segretario cittadino Enzo Cusumano, già messo in discussione in direzione, e di fare chiarezza sul recente rimpasto di giunta. Canzoneri, Savallo e Scala hanno però confermato la fiducia al sindaco. Ed è su questo punto che Turano lancia la sua sfida al Pd ed al primo cittadino: “Le dichiarazioni di sostegno all'amministrazione sono sempre più formali ed incapaci di imprimere la svolta che serve alla Città. Anche il sindaco è chiamato a dire come intende andare avanti. L'incertezza sta bruciando risorse, soluzioni, progetti per un territorio che è al momento senza una prospettiva di crescita. E' il momento della responsabilità e non della tattica o della politica del rinvio”. La politica alcamese continua ad essere condizionata dalla vicenda giudiziaria su un presunto voto di scambio alle Comunali dell'anno scorso e dall'inchiesta che ha portato a 7 rinvii a giudizio per tentata estorsione nei confronti di altrettante persone che avrebbero fatto pressioni sull'ex senatore Nino Papania per ottenere posti di lavoro. Turano non entra nel merito delle questioni giudiziarie. La sua richiesta di chiarimento è prettamente politica e punta a tracciare una linea di confine tra il suo partito e l'amministrazione Bonventre: “L'Udc, dall'opposizione, metterà in campo tutte le iniziative utili ad indicare un progetto alternativo ed una proposta di governo che risponda alle richieste che arrivano dai nostri concittadini. Il Sindaco Bonventre rifletta fino in fondo e non si assuma la responsabilità di far precipitare Alcamo nel tunnel dell'incertezza. La città ha bisogno di chiarezza e deve ritrovare fiducia in se stessa”.