Live Sicilia

L'emergenza

Palermo e l'ondata di caldo
Arriva il camper dell'Asp


Sono soprattutto gli anziani a fare le spese dell'ondata di caldo. A Palermo, c'è un alleato in più per combattere l'afa.

VOTA
5/5
5 voti

asp, caldo, camper
PALERMO – L'ondata di caldo continua a far sentire i suoi effetti. Le temperature, dopo un lieve calo nel week end, riprendono la corsa nel primo lunedì di agosto. Il mese più “temuto” dell'anno è appena iniziato e a risentirne sono soprattutto le persone anziane che, in preda al panico, continuano ad affollare le sale d'attesa dei nosocomi palermitani per trovare ristoro. L'emergenza sembra acuirsi in particolare per chi vive da solo e, in caso di malore, non ha nessun parente vicino da avvisare.

E così l'Asp di Palermo ha ben pensato di realizzare un punto di primo intervento mobile contro la canicola a piazza Politeama in linea con la campagna di prevenzione ed informazione realizzata dall'assessorato regionale alla Salute. A bordo del camper già in funzione da qualche settimana sono presenti, ogni giorno dalle 10 alle 18, un medico di continuità assistenziale e diversi volontari delle associazioni “Le Ali”, “Aopcs” e “Anvvfc” con esperienza di primo soccorso.

“La scelta di Piazza Politeama è strategica – fa sapere il commissario straordinario dell’Asp, Antonino Candela –. Il mezzo si trova in una posizione lontana dagli ospedali, poco ventilata e molto assolata e, soprattutto, è frequentata da tantissimi turisti”. Il punto di primo intervento, dotato di aria condizionata e fornito di attrezzature e farmaci di prima necessità, stazionerà in piazza Politeama fino al 15 settembre. Secondo quanto fanno sapere dall'Asp lo scorso anno sono stati circa 300 i cittadini che hanno usufruito del camper per richiedere l'intervento di medici e volontari.