Live Sicilia

Sotto accusa l'alta velocità

Lo scontro sulla Trapani-Marsala
Si indaga sulla dinamica


E' stata aperta un'inchiesta sull'incidente stradale che ha causato la morte di Elio Barbiera e Davide Sanna.

VOTA
0/5
0 voti

scontro, trapani-marsala, Trapani
TRAPANI - E' stata aperta un'inchiesta sull'incidente stradale che ha causato la morte di Elio Barbiera e Davide Sanna sulla Provinciale Trapani-Marsala. I due erano in moto – guidava Barbiera – e si sono scontrati con un'auto occupata da un turista maltese. L'impatto è stato micidiale e per i due in moto non c'è stato nulla da fare. Erano entrambi senza casco. E' stata disposta l'autopsia sul cadavere di Barbiera, mentre Sanna è stato restituito ai suoi familiari. Il primo era in vacanza ed era tornato da Malta, dove aveva trovato lavoro. Alloggiava nella sua casa di Nubia, frazione del Comune di Paceco. Sanna aveva rivisto il suo amico ed avevano potuto condividere la passione per la moto. La dinamica dell'incidente è ancora al vaglio dei vigili urbani.

L'auto, una Honda, avrebbe svoltato a sinistra, direzione Marsala-Trapani, per entrare in una stradina laterale che porta ad un complesso commerciale. La moto, una Yamaha 600, proveniva invece in senso inverso e si dirigeva verso Salinagrande, dove abitava Sanna. L'impatto è stato micidiale. Barbiera e Sanna hanno fatto un volo di circa 50 metri schiantandosi, l'uno sull'asfalto e l'altro finendo in un campo vicino. La moto avrebbe attraversato il lungo rettilineo della Provinciale a velocità sostenuta.