Live Sicilia

Autostrada Palermo-Mazara del vallo

Incidente mortale sulla A29
Muore un noto ristoratore



Le vittime sono Sergio La Venia, 48 anni, e la madre, Rosa Ruccione, di 74 anni, titolari dell'enoteca "Arco Antico" di corso Calatafimi.

VOTA
2.7/5
71 voti

Incidente mortale la scorsa notte lungo l'autostrada A29, all'altezza dello svincolo per Alcamo, in direzione Palermo. A perdere la vita, madre e figlio, molto conosciuti nel capoluogo siciliano perché titolari della nota enoteca "Arco Antico" di corso Calatafimi.

Si tratta di Sergio La Venia, 48 anni e della madre, Rosa Ruccione, di 74 anni, originaria di Marsala. La tragedia è avvenuta al chilometro 44 intorno alle 3, quando La Venia avrebbe perso il controllo dell'auto su cui viaggiava insieme alla donna ed un'altra persona. Il mezzo, una Toyota Rav 4, si sarebbe schiantato contro il guardrail per poi precipitare dal cavalcavia e ribaltarsi. Un impatto violentissimo, che ha ucciso La Venia e la madre sul colpo.

La Venia, la donna e Elisabetta Pezzati, di 35 anni, si stavano recando all'aeroporto Falcone-Borsellino di Punta Raisi. La 35enne è rimasta gravemente ferita: i soccorsi del 118 arrivati sul luogo della tragedia l'hanno trasportata d'urgenza all'ospedale di Partinico.

Una dinamica terribile, quella che ha provocato la morte sul colpo di Ruccione e La Venia. Ricostruita dagli agenti della polizia stradale, si è rivelata fatale. Sergio La Venia, odontotecnico, gestiva il locale che si trova dopo l'incrocio con viale Regione Siciliana da quando era morto il padre, che aveva aperto l'enoteca nel 1981. Insieme a lui, la madre e i tre fratelli, Maurizio, Alessandro e Michele. "Sergio sei  e sarai sempre nel mio cuore", scrive un'amica del 48enne sulla sua pagina di Facebook. "Vivrai sempre nei nostri cuori , riposa un pace, tvb...Addio anke ad una grande donna come la tua mamma, fino alla fine vicino a te...", scrive un altro amico affezionato. E ancora: "Non ci sono parole per esprimere il dolore...Serginoooo ci mancherai. Ti vogliamo bene".

Lunghe colonne d'auto si sono create stanotte sulla Palermo-Mazara del Vallo, ancora una volta teatro di un tragico incidente. Il tratto è stato chiuso al traffico dagli uomini dell'Anas per permettere alla polizia stradale di effettuare i rilievi e rimuovere il mezzo.

L'ultimo incidente mortale sulla stessa autostrada, risale a marzo. A rimanere ucciso in seguito ad uno schianto violentissimo contro il guardrail, anche in questo caso un palermitano. Maurizio Bonura aveva 27 anni: la sua vita si è spezzata all'altezza dello svincolo per Villagrazia di Carini. Originario del quartiere della Noce, lavorava insieme al padre presso la concessionaria d'auto di famiglia.