Live Sicilia

castellammare del golfo

Molesta una ragazzina
In manette un romeno


La minore stava giocando con un gruppo di coetanei quando è stata chiamata dall'uomo, ma al tentativo d'abuso la sua reazione è stata immediata e repentina. Poi la denuncia e l'arresto.

VOTA
1/5
1 voto

abusi, minore, violenza, Trapani
TRAPANI - Riesce a farla entrare nella sua abitazione con una scusa e poi tenta di abusare di lei. Prova a baciarla e la palpeggia, ma la giovane tredicenne non si perde d'animo e fugge dalla finestra al pianterreno. E' accaduto a Castellammare del Golfo. L'intervento dei carabinieri ha portato all'arresto di un cittadino romeno, C.A.F., 40 anni, pregiudicato per reati di natura sessuale. La ragazzina molestata era una vicina di casa. I militari dell'Arma hanno ricostruito i fatti anche attraverso una serie di testimonianze. Il comandante della stazione Luigi Gargano e gli uomini del Nucleo radiomobile della compagnia di Alcamo hanno acquisito tutti gli elementi per intervenire e per fermare il romeno. La tredicenne si trovava sotto casa dell'uomo, che è sposato e padre di quattro figli, dai 3 ai 12 anni.

Stava giocando con un gruppo di coetanei quando è stata chiamata dall'uomo. Si è avvicinata perché lo conosceva e non immaginava quali fossero le sue reali intenzioni. Ma al tentativo d'abuso la sua reazione è stata immediata e repentina e l'ha sorpreso. E' così riuscita a trovare una via di fuga. E' tornata a casa ed ha detto tutto alla madre che ha chiamato il 112. I carabinieri hanno raggiunto il romeno nella sua abitazione dove era assieme ai suoi 4 figli. Non ha opposto resistenza e quando è stato portato in caserma ha negato il tentativo di abuso giustificando il suo tentativo di baciare la minorenne con un controllo per constatare se avesse fumato in precedenza. Ecco perché, a suo dire, si era avvicinato alla bocca della tredicenne. Ai carabinieri ha anche negato di avere precedenti penali per reati sessuali. Il sostituto procuratore Paolo Di Sciuva ha condiviso la richiesta d'arresto dei carabinieri ed ora l'uomo si trova al carcere di San Giuliano.