Live Sicilia

Canale di Sicilia

Soccorsi due gommoni
con più di duecento migranti


canale di sicilia, lampedusa, migranti soccorsi, sbarchi, Agrigento, Cronaca
Soccorsi nel Canale di Sicilia (archivio)

Intervento del pattugliatore della guardia costiera nel Canale di Sicilia. L'ennesimo di una lunga estate di sbarchi.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO- Altri due gommoni con a bordo complessivamente 204 profughi sono stati soccorsi in nottata nel Canale di Sicilia dal pattugliatore 'Corsi' della guardia costiera, che in questi giorni ha tratto in salvo centinaia di migranti. In questo momento l'unità è in navigazione verso Lampedusa; l'arrivo è previsto in mattinata.

Il primo intervento è scattato intorno alle 22,30 di ieri, quando il pattugliatore ha intercettato a circa 70 miglia da Lampedusa un gommone con a bordo 100 persone che procedeva con difficoltà. Mentre erano in corso le operazioni di trasbordo dei migranti la centrale operativa della guardia costiera di Roma segnalava al comandante una seconda richiesta di soccorso, pervenuta tramite un telefono satellitare, da parte di un gruppo di 110 migranti a bordo di un gommone con motore in avaria a circa 35 miglia più a Sud rispetto alla zona dove nave 'Corsi' stava operando. Al termine della prima operazione di soccorso l'unità della guardia costiera faceva rotta verso il punto segnalato, raggiungendo il natante alla deriva intorno alle 2 di notte.

Ci sono anche otto donne e due bambini tra i 204 profughi, soccorsi nel Canale di Sicilia su due gommoni dalla nave Corsi della Guardia Costiera che è approdata a Lampedusa. Anche questi migranti, in gran parte provenienti da pesi dell'Africa sub sahariana sono stati trasferiti nel Centro di prima accoglienza di contrada Imbriacola che in questo momento ospita oltre 450 persone.

(Fonte ANSA)