Live Sicilia

Lavoro

Lavorare con l'Onu
Al via il bando per giovani laureati


La selezione dei candidati consentirà ai vincitori di partecipare a un processo di formazione 'on the job' della durata di due anni.

VOTA
3.7/5
3 voti

lavoro, nazioni unite, onu, Lavoro
PALERMO - L’organizzazione delle Nazioni Unite ha indetto anche per quest’anno il bando di concorso all’interno del "JPO Programme", il programma esperti associati e giovani funzionari delle organizzazioni internazionali. Il progetto, finanziato dal ministero per gli Affari Esteri, si propone di favorire da un lato la cooperazione delle organizzazioni internazionali attive nello scenario globale e dall’altro l’immissione di giovani laureati all’interno del circuito del lavoro extra-nazionale. La selezione dei candidati consentirà ai vincitori di partecipare a un processo di formazione 'on the job' della durata di due anni, durante i quali si disporrà di un contratto a tempo determinato di livello P2 con la qualifica di "professionista delle Nazioni Unite".

Il concorso è rivolto alla copertura di diversi posti di lavoro sulla base delle specifiche richieste delle agenzie partecipanti e per questo motivo si cercano sia profili generici come giuristi o economisti, che esperti in alimentazione, ambiente, diritti umani e altro ancora. Per partecipare al concorso sono necessari la cittadinanza italiana, la laurea, un'ottima conoscenza dell’italiano e dell’inglese. Il limite massimo d'età sono i 30 anni. Nel caso dei laureati in Medicina e Chirurgia, invece, il limite slitta a 33 anni.

Il processo di selezione dei candidati sarà diviso in due fasi. Il Concorso per funzionari Onu prevede infatti una preselezione che si svolgerà a Roma nella sede dell'Undesa, ufficio risorse umane per la cooperazione internazionale. In un secondo momento, invece, i candidati prescelti affronteranno un colloquio con i rappresentanti delle organizzazioni di destinazione per l'ufficializzazione dell'assunzione. In seguito alle interviste di preselezione, inoltre, e prima dei colloqui finali, i candidati prescelti dovranno partecipare ad un corso di formazione e orientamento della durata di due settimane che si svolgerà a Torino. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è previsto per il prossimo 31 ottobre.