Live Sicilia

Siracusa

Siracusa, soccorsi due barconi
Nasce durante la traversata


barconi, migranti, siracusa, soccorso, Siracusa, Cronaca
I soccorsi della Marina Militare

Ancora emergenza migranti.

VOTA
1/5
1 voto

SIRACUSA- Un barcone in difficoltà con circa 200 migranti, tra cui donne e bambini, è stato soccorso al largo di Siracusa in un'operazione alla quale hanno partecipato la nave ''Foscari'' della Marina Militare, due motovedette della Guardia Costiera e due della Guardia di Finanza.

Sono 191 i migranti arrivati sulla banchina del porto grande di Siracusa a bordo di due motovedette veloci della Guardia costiera e una della Guardia di finanza. Si tratta di 51 donne, 48 bambini e 92 uomini; si sono dichiarati siriani. Alcuni di loro hanno avuto bisogno di cure mediche. I migranti erano a bordo di un barcone, abbandonato dopo il trasbordo perché in precarie condizioni, che è stato intercettato nella notte a circa 60-70 miglia a sud di Siracusa da un velivolo Atlantic della Guardia costiera. Il barcone, da quel momento in poi, è stato monitorato, sino a quando, a circa venti miglia dalla costa, è stato raggiunto dalle motovedette. In zona anche la nave della marina militare ''Foscari'' che ha coordinato le operazioni di trasbordo dei migranti, rese difficili dalle cattive condizioni del mare.

Un altro barcone con a bordo circa 150 migranti è stato intercettato a largo della costa siracusana dove si sono recate due motovedette della Guardia costiera (le stesse che poche ore prima avevamo trasbordato sulla banchina principale del porto grande siracusano altri 191 migranti siriani) sulle quali gli immigrati sono stati trasbordati e che stanno adesso facendo rotta su Siracusa. Il barcone sul quale si trovavano - che è stato abbandonato in alto mare in quanto non era più in condizione di navigare - era stato notato da un motopesca che incrociava a circa 15 miglia dalla costa di Avola, nel Siracusano. L'equipaggio del motopesca non si è limitato a dare l'allarme ma anche prestato la prima assistenza ai migranti. inizialmente sembrava che sul barcone si trovassero non oltre che una sessantina di migranti, ma quando il motopesca si è avvicinato da sotto coperta sono usciti gli altri migranti.

Parto a bordo
Tra i 191 migranti siriani giunti al porto di Siracusa c'è anche una neonata partorita a bordo durante la traversata. La bimba avrebbe quattro giorni. ''L'abbiamo trovata ancora con un tratto del cordone ombelicale attaccato - ha detto il comandante della Guardia costiera di Siracusa, Luca Sancilio -. La bimba, che sta bene così come la madre: sarebbe nata durante la traversata. Se così fosse sarebbe l'ennesima dimostrazione di come la vita trionfi sempre: si può venire alla luce anche in condizioni difficili e critiche''.

La bimba e la mamma stanno bene
La neonata sta bene così come la madre. Lo ha reso noto l'Azienda sanitaria provinciale di Siracusa. La piccola è stato inviato al reparto di Neonatologia dell'ospedale ''Umberto I'' diretto da Massimo Tirantello e sottoposto a visita dal dottore Giuseppe Di Stefano che ne ha riscontrato buone condizioni di salute e medicato il moncone ombelicale. La piccola è stata subito dopo riconsegnata alla mamma alla quale è stato consigliato di proseguire con l'allattamento materno già avviato. La donna è stata accompagnata nel reparto di Ginecologia ed ostetricia diretto da Antonino Bucolo per una consulenza ginecologica post partum. Ad assisterla anche alcuni mediatori culturali.

(Fonte ANSA)