Live Sicilia

Riunione del gruppo

Pdl in conclave a Caltanissetta
Linea dura verso il governo


Articolo letto 2.184 volte
VOTA
5/5
1 voto

caltanissetta, dore misuraca, giuseppe castiglione, nino d'asero, pdl, Politica
PALERMO - Un giorno di conclave nel cuore della Sicilia per un Pdl che serra le fila in vista della ripresa dei lavori d'Aula. I berlusconiani preparano un cambio di passo: “Fino a ora abbiamo avuto una posizione di opposizione dialogante ma davanti a un governo che porta avanti incertezze e azioni pasticciate è arrivato il momento di fare opposizione chiara e forte, ovviamente con senso di responsabilità”, commenta il capogruppo Nino D'Asero promotore della lunga riunione di oggi a Caltanissetta, dove si sono visti tutti i deputati regionali insieme ai due coordinatori Giuseppe Castiglione e Dore Misuraca.

Sul tavolo le varie emergenze della Sicilia e le possibili proposte da portare avanti all'Ars. A partire dalla nuova programmazione dei fondi europei. “Chiediamo un dibattito in Assemblea – dice D'asero -, visto anche che sono le uniche risorse che ci sono. Altro tema importante – prosegue il capogruppo – è quello degli enti locali: dai comuni che rischiano il dissesto, un centinaio sono in pre-dissesto, a una generale difficoltà nel chiudere i bilanci”. E sempre in tema di enti locali, si è parlato anche di Province: “Le nostre preoccupazioni si stanno rivelando drammaticamente fondate – aggiunge D'asero -. Non si può demolire un'istituzione senza aver creato il reale strumento che la sostituisce”.

Nel confronto di oggi si è parlato anche di precari, sostegno alle imprese, e redivivo è tornato nel dibattito anche il Ponte sullo Stretto: “C'è il rischio di dover pagare delle penalità. Davanti alla spesa che già c'è stata, non è un sacrilegio non portare avanti questa iniziativa che potrebbe portare sviluppo?”, si domanda D'Asero.

"Chiederemo immediatamente che sia aperto un dibattito d'Aula per trattare i nuovi accordi di partenariato sull'utilizzo dei fondi comunitari 2014/2020", ha sottolineato il coordinatore Giuseppe Castiglione. "Porremo - ha continuato Castiglione - la nostra attenzione sui nuovi assetti istituzionali degli enti locali, ma anche al sostegno dei comuni siciliani che, a causa di una miope politica del governo regionale, non riescono più a garantire i servizi essenziali ai cittadini". Il coordinatore Misuraca ha assicurato il sostegno del partito alle iniziative del gruppo parlamentare regionale.

La riunione di oggi sarà la prima di una serie. Nelle settimane prossime il Pdl aprirà dei focus sulle singole questioni. Per tirare fuori proposte, ma non solo. Di certo, l'approccio dei berlusconiani verso il governo sembra più agguerrito dopo la pax dei mesi scorsi. Basta sentire cosa dice D'Asero in tema di Sanità: “Si allunga la lista dei problemi. Quanto sta accadendo per la selezione dei manager mi sembra denoti un modo stravagante e scanzonato”.