Live Sicilia

Intervista a Anthony Barbagallo

"Straordinario il lavoro di Lupo
A lui la scelta se ricandidarsi"


Articolo letto 2.123 volte

Il deputato del Pd, esponente di Areadem, conferma il sostegno a Renzi anche in Sicilia: "Ma conservando la nostra identità". Quanto al congresso regionale, la corrente è compatta al fianco del segretario uscente, "ma c'è tempo per trovare le soluzioni migliori"

VOTA
5/5
2 voti

Anthony Barbagallo, Areadem, giuseppe lupo, matteo renzi, pd, sicilia, Politica
Anthony Barbagallo
PALERMO - Anche in Sicilia Areadem si attrezza in vista del congresso per sostenere Matteo Renzi. La corrente postdemocristiana, dopo l'endorsement a sorpresa di Dario Franceschini in favore del sindaco di Firenze, si attiva anche in Sicilia. Dove l'inedito asse con i renziani potrebbe pesare anche in chiave regionale, per la partita alla successione a Giuseppe Lupo. Anthony Barbagallo, deputato regionale catanese ed esponente di Areadem, ribadisce la compattezza del gruppo franceschiniano attorno al suo leader siciliano, il segretario uscente Giuseppe Lupo. Un segnale molto chiaro a chi nel partito, come Antonello Cracolici in un'intervista a Livesicilia, si è detto contrario alla riconferma del segretario, che peraltro non ha mai detto di volersi ricandidare.

Onorevole Barbagallo, siete pronti a tirare la volata a Renzi?
“In Sicilia Areadem è compatta. Faremo le liste a sostegno di Renzi, conservando la nostra identità. E siamo compatti attorno al nostro leader, l'onorevole Lupo, che da segretario ha fatto un lavoro straordinario. Questo è il partito del presidente della Regione, in mezzo a tante difficoltà, il Pd è sempre punto di riferimento, ha l'ambizione di dettare l'agenda politica: tutto questo è merito del segretario”.

L'endorsement di Franceschini si tradurrà anche in un avvicinamento tra Areadem e renziani in Sicilia? Perché fin qui non vi siete mai amati...
“La politica è fatta di dialogo e di confronto. La candidatura di Renzi favorirà questo confronto ferma restando l'autonomia di Areadem nell'ambito della candidatura”.

Areadem è tra i sostenitori del rimpasto di governo in Sicilia?
“Su questo ci esprimeremo in direzione il 16 settembre”.

E per il congresso regionale quali saranno le vostre scelte?
“La decisione spetta a Lupo, sarà lui a decidere se ricandidarsi o meno. Noi siamo compatti, vicini al segretario. Bisogna però aspettare la convocazione del congresso. Fin quando non ci saranno tempi certi e regole certe, c'è tutto il tempo di riflettere e trovare le soluzioni migliori”.

Nel partito in tanti hanno parlato della possibilità di una “soluzione unitaria”. È possibile?
“Sarebbe un segnale di grande esempio politico. In un momento in cui la politica è lacerata da tante divisioni sarebbe veramente un bel segnale per la società”.

Ma è la riconferma di Lupo la naturale soluzione unitaria?
“Perché no?”.