Live Sicilia

Trapani

Chi sono i tre indagati


Articolo letto 5.644 volte
VOTA
2/5
4 voti

bongiorno, confindustria, estorsione, trapani, Trapani
TRAPANI - Le tre persone indagate per aver tentato di estorcere denaro al presidente di Confindustria Trapani, Gregory Bongiorno, sono tutte già condannate per il loro organico inserimento in Cosa nostra, con sentenza emessa dal gup di Palermo il 24 marzo 2009 (Operazione Beton).

Mariano Asaro, odontotecnico di Castellammare del Golfo (Tp), impropriamente conosciuto come ''il dentista'', era stato già coinvolto nelle indagini sull'attentato al giudice Carlo Palermo, in cui furono uccise una giovane donna e due piccoli figli. Precedentemente era stato condannato a 8 anni e mesi 4 di reclusione perché ritenuto uomo d'onore appartenente, sin dal 1982, sia a Cosa nostra siciliana sia a quella americana; ha rivestito per 10 anni (dal 1995 al 2005) il ruolo di reggente della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo.

Anche Gaspare Mulè e Fausto Pennolino sono considerati dagli inquirenti elementi di spicco della famiglia mafiosa castellammarese. Asaro è stato raggiunto dalla misura restrittiva nel carcere di Sulmona dove si trova detenuto. Gli altri due indagati sono al Pagliarelli di Palermo.