Live Sicilia

Il ministro a Palermo

Delrio incontra gli industriali:
"Qui talento e legalità"


Articolo letto 2.010 volte
VOTA
5/5
2 voti

confindustria, delrio, Economia
PALERMO - I rapporti tra il governo regionale e lo Stato centrale, i vincoli del Patto di Stabilità e la situazione finanziaria della Regione. Questi i temi al centro dell’incontro che si è tenuto presso la sede di Confindustria Sicilia, a Palermo, tra Graziano Delrio, ministro per gli Affari regionali, le Autonomie e lo Sport e i vertici regionali dell’associazione industriale. In visita nell’Isola per illustrare i provvedimenti del governo e presentare le linee fondamentali del disegno di legge su città metropolitane, province e unioni dei comuni, il ministro ha avuto un confronto con Antonello Montante, presidente di Confindustria Sicilia e delegato nazionale per la legalità, Ivan Lo Bello, ex presidente regionale ed attuale delegato nazionale per l’education, ed i presidenti delle sette delegazioni territoriali della confederazione.

Al centro dell’incontro, oltre alla situazione finanziaria della Sicilia, definita da Delrio “difficile ma sotto controllo”, i vincoli che derivano dal Patto di Stabilità, con alcuni comuni in costante rosso ed altri con tanti soldi in cassa ma i cordoni della borsa chiusi per il rispetto delle regole e tanti cantieri chiusi nell’attesa che quei cordoni si allarghino.  “In Sicilia – ha dichiarato Delrio – è stato fatto un lavoro straordinario, da Lo Bello e dai suoi successori, nell'impostare un modello d’impresa che non fosse assistenzialistico, ma basato su merito, sul talento e sulla legalità. Ho fatto i complimenti a lui ed a tutti i suoi associati per la gestione del quadro industriale in una situazione di forte crisi”. Soddisfazione per l’incontro hanno espresso anche i vertici di Confindustria. Antonello Montante, al termine della riunione, ha dichiarato che “Delrio ha lasciato ampi margini di discussione affinché la condizione industriale ed economica possa migliorare”.