Live Sicilia

Siracusa

Immigrati, il ministro Alfano
per l'emergenza sbarchi


Articolo letto 4.817 volte
angelino alfano, immigrazione, siracusa, vertice, Siracusa
Il ministro Alfano

Il ministro Alfano ha incontrato i prefetti per un vertice, in quella parte di Sicilia che è diventata la meta dei viaggi della migrazione e della speranza.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA- Il ministro dell'Interno Angelino Alfano é arrivato a Siracusa per incontrare i prefetti siciliani e fare il punto sui flussi migratori e sulle condizioni di accoglienza degli immigrati. Siracusa é diventata con gran parte della sua provincia (soprattutto Portopalo di Capo Passero) la nuova frontiera degli sbarchi di migranti irregolari. Dall'inizio dell'anno sono 65 gli sbarchi verificati si sulle coste siciliane per un totale, ad oggi, 6.920 arrivi. Nelle ultime settimane si sono intensificati gli arrivi di profughi siriani.

''Faremo un più celere esame delle domande di protezione internazionale rafforzando le commissioni territoriali, amplieremo il sistema dello 'Sprar', cioè della protezione dei richiedenti asilo con un potenziamento ulteriore che porterà a 16 mila il numero dei soggetti che possono essere accolti in ambito nazionale e stiamo anche rafforzando il sistema di collocazione dei minori non accompagnati in ambito di comunità. Aggiungo che mi sembra molto importante la diminuzione dei tempi di permanenza nei centri di identificazione e di espulsione''. Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano a Siracusa. Nell'incontro di questa mattina nella prefettura siracusana il capo della polizia ed i prefetti siciliani hanno anche messo a punto un piano di monitoraggio degli sbarchi ''che essenzialmente deve far si che da essi non derivino profili di rischio per la cittadinanza - ha spiegato ancora il ministro dell'Interno Angelino Alfano - Non consentiremo mai che gli sbarchi possano costituire un elemento di rischio per la sicurezza del nostro Paese. Porremo in serie una serie di iniziative tendenti a rafforzare il sistema sia della sicurezza che dell'accoglienza.

''I cittadini extracomunitari non possono rifiutare di farsi fotosegnalare. Se non si vogliono fare fotografare è perché hanno l'obiettivo di andar via dai centri dove vengono accolti in Italia''. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano oggi a Siracusa. ''Inoltre - ha aggiunto - dovremo intervenire per modificare il regolamento di Dublino perché possano giungere benefici per la riunificazione dei nuclei familiari e da questo potrebbe venire un alleggerimento della pressione sul nostro Paese. Abbiamo fatto un'analisi provincia per provincia in Sicilia, ognuna ha una propria specificità".

(Fonte ANSA)