Live Sicilia

GELA

Maxi furto di pesche
Ladri beccati con una tonnellata


Articolo letto 4.591 volte

I due malviventi, itercettati mentre erano intenti ad ultimare il carico di pesche nel cofano di una Fiat Brava, dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso.

VOTA
3/5
2 voti

caltanissetta, furto, gela, pesche, Caltanissetta
GELA (CALTANISSETTA) - Ad allungare le mani al supermercato o dal fruttivendolo per nascondere in borsa qualche frutto sono stati sorpresi in tanti. Ma i ladri in questione, sorpresi dai Carabinieri di Butera, cittadina di Caltanissetta, erano davvero golosi se si considera che sono stati colti a rubare una tonnellata di pesche. Per questo motivoun gelese di 29 anni ed il suo complice buterese di 53 anni sono finiti in manette.

Si tratta di Angelo Pepe ed Emanuele Fidone che dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso. I due infatti sono stati intercettati da una pattuglia, giunta sul posto su segnalazione anonima, mentre erano intenti ad ultimare il carico di pesche nel cofano di una Fiat Brava di proprietà di uno dei due.

Mille i chili di frutta in tutto raccolti illegalmente in un fondo agricolo di contrada Priorato, lungo la provinciale 79 per Butera, poi restituita al legittimo proprietario. Rocambolesco e veloce l'arresto dei due: Fidone infatti ha tentato la fuga in auto mentre Pepe ha tentato di trovare rifugio tra i frutteti. Entrambi sono stati però bloccati subito dopo, il secondo mentre era sdraiato - stanco per la raccolta - sotto un pesco. I due saranno processati per direttissima.