Live Sicilia

I dati sui flussi del 2013

Turismo, in Sicilia più stranieri
ma diminuiscono gli italiani


Articolo letto 3.103 volte

helg, Italiani, sicilia, stranieri, Turismo, Economia, Turismo
Roberto Helg
PALERMO - L'andamento dei flussi turistici nel 2013 in Sicilia indica un aumento di presenze di turisti stranieri (+8%), mentre diminuiscono gli italiani, che scelgono la Sicilia per le vacanze estive, in linea con il trend registrato resto del Paese. E tra le località siciliane crolli significativi ed 'imprevedibili' si registrano a Taormina, alle isole Eolie e a Cefalù. In controtendenza solo San Vito (Tp), con una crescita delle presenze. Lo ha reso noto nel corso di una conferenza stampa a Palermo il presidente della Camera di Commercio Roberto Helg, tracciando un bilancio dell'andamento della stagione turistica estiva.

''C'è stato un incremento di presenze di turisti stranieri - ha detto Helg parlando con i cronisti - questo dato è confermato anche dall'aeroporto di Palermo, dove c'e' stata una crescita di presenze di stranieri dell'8%, contro un calo compreso tra il 7-8% di italiani''. ''Nel corso degli ultimi 8 mesi - ha aggiunto - abbiamo assistito a crolli imprevedibili di turismo alle Eolie, a Taormina, a Cefalù. Non eravamo preparati. Nell'insieme la situazione generale del settore turistico alberghiero non ci lascia soddisfatti''.