Live Sicilia

Enna

Violenza sessuale e minacce
su due dipendenti: arrestato


Articolo letto 7.172 volte
VOTA
3.7/5
3 voti

dipendenti, enna, minacce, pulizie, violenza sessuale, Cronaca, Enna
ENNA - Il titolare di una impresa di pulizie, L.F.U., di 47 anni, è stato arrestato da agenti della squadra mobile di Enna con l'accusa violenza sessuale e atti persecutori ai danni di due dipendenti. L'uomo, che è agli arresti domiciliari, per circa tre anni avrebbe vessato le due donne, palpeggiandole nelle parti intime e costringendole a subire proposte oscene, profittando del fatto che le pulizie, effettuate in un ufficio pubblico di Enna, venivano fatte prevalentemente in assenza di impiegati. Gli agenti hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Maria Luisa Bruno, su richiesta del sostituto procuratore Paola D'Ambrosio.

Le indagini che hanno portato all'arresto dell'uomo sono cominciate dopo che una delle vittime, nel giugno scorso, si è confidata con i suoi referenti sindacali, che l'hanno convinta a raccontare tutto alla polizia. Una delle due donne aveva anche deciso di licenziarsi, preferendo perdere il posto di lavoro piuttosto che subire le vessazioni dell'uomo. L'indagato, condannato in passato per estorsione, avrebbe inoltre minacciato le vittime di avviare procedimenti disciplinari a loro carico. Le avrebbe anche chiamate più volte al giorno, proponendo loro incontri sessuali. L'atteggiamento persecutorio sarebbe continuato, con frasi denigratorie, anche davanti ai colleghi di lavoro delle vittime.