Live Sicilia

la cessione delle quote alla regione

Birgi, parlano i soci privati:
"Interlocutore autorevole"


Articolo letto 4.191 volte

Roberto Naldi, amministratore delegato di "Infrastrutture Sicilia": "Esprimiamo la nostra soddisfazione per l'intervento del governo della Regione. E' un interlocutore autorevole che potrà contribuire alla crescita dell'aeroporto".

VOTA
0/5
0 voti

, Trapani
TRAPANI - I privati che in questi anni hanno investito sull'aeroporto di Birgi tornano ad avere un interlocutore. Dopo l'abolizione delle Province, la parte pubblica, con il suo 49% delle azioni dell'Airgest, ha vissuto una fase di grande incertezza. Ora c'è la Regione che ha deciso di subentrare alla Provincia. La parte privata, che ha l'altro 49% delle azioni, (il resto, il 2%, è della Camera di Commercio) ha detto la sua con Roberto Naldi l'amministratore delegato di "Infrastrutture Sicilia", società che detiene il 39% di Airgest: "Esprimiamo la nostra soddisfazione per l'intervento del governo della Regione. E' un interlocutore autorevole che potrà contribuire alla crescita dell'aeroporto".

La crescita di Birgi è stata accompagnata e sostenuto dai privati che in 4 anni hanno investito circa 7 milioni di euro. "Oltre alle risorse finanziarie - ha aggiunto Naldi – abbiamo messo a disposizione professionalità come l'amministratore delegato Vittorio Fanti ed il vicepresidente Paolo Angius. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. L'aeroporto è passato, in pochi anni, da 250 mila a quasi 2 milioni di passeggeri. Ha avuto l'importante riconoscimento di essere il primo al mondo per efficienza rispetto agli altri scali di medie dimensioni. Ha ottenuto la concessione totale trentennale e ha dato un grande contributo alla crescita del territorio. Una società specializzata, la Kpmg, ha stimato in circa 400 milioni di euro all'anno la ricchezza che si è prodotta attraverso questo formidabile volano di sviluppo. L'unico beneficiario di tutto questo, finora, è stato il territorio e non certo i privati che hanno continuato ad investire”.

Lunedì si riunirà l'assemblea dei soci dell'Airgest per deliberare l'aumento di capitale. "Faremo la nostra parte – ha sottolineato Naldi – così come è accaduto in questi anni ed onereremo i nostri impegni". L'amministratore delegato di 'Infrastrutture Sicilia' fa chiarezza su un punto: "Riteniamo che l'intervento della Regione sia soltanto il primo passo verso il consolidamento della società e verso il rinnovo del contratto di servizio con Ryanair, che assieme al managment sociale, ha determinato il successo dell'aeroporto di Birgi".