Live Sicilia

A VITTORIA

Violenza sessuale alla moglie
28enne torna in carcere


Articolo letto 4.350 volte

L’uomo era stato arrestato nel maggio del 2012. Aveva costretto la moglie rumena ad un rapporto sessuale contro la sua volontà. Arrestato e poi sottoposto ai domiciliari, torna in carcere per scontare una condanna a 3 anni.

 

VOTA
0/5
0 voti

arresto, carabinieri, ragusa, rumena, violenza sessuale, violenza sulle donne, vittoria, Ragusa
I carabinieri della Stazione di Vittoria hanno arrestato un 28enne residente nella cittadina in provincia di Ragusa. L’uomo, separato e disoccupato, deve scontare una pena di 3 anni in ottemperanza ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania.

L’anziano era stato arrestato a maggio nel 2012 a seguito della segnalazione di una lite con la moglie rumena, consumata nella casa in cui la coppia viveva. Le forze dell’ordine, giunte sul posto, avevano accertato che nel corso della serata l’uomo aveva costretto la moglie ad un rapporto sessuale contro la sua volontà, provocandole forti dolori addominali e alle parti intime. La vittima era stata accompagnata presso l’Ospedale Guizzardi di Vittoria dove i medici le avevano diagnosticato una prognosi di 20 giorni.

Inizialmente rinchiuso nella Casa Circondariale di Ragusa, l'uomo era stato poi sottoposto ai domiciliari. Da ieri per lui si sono riaperte le porte del carcere.

Ci scusiamo con i nostri lettori per l'errore in cui segnalavamo che l'arrestato  aveva 85 anni.