Live Sicilia

Il direttore di Legambiente Sicilia

Maxi manifesto alla Cattedrale
Zanna: tanto clamore, poi nulla


Articolo letto 1.373 volte

Il direttore di Legambiente Sicilia: "Sono passate due settimane dalle polemiche sull'affissione del maxi manifesto sul ponteggio della Cattedrale e non è successo nulla. L'esagerata e inopportuna pubblicità è ancora li. A Palermo ci si abitua a tutto".

VOTA
0/5
0 voti

fastweb, gianfranco zanna, legambiente sicilia, manifesto pubblicitario in cattedrale, pubblicità in cattedrale, Cronaca, Palermo
Il direttore generale di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna
PALERMO - "C'è da restare delusi ed amareggiati nel constatare che a Palermo ci si abitua davvero a tutto. Sono passate due settimane dalle giuste polemiche sull'affissione del maxi manifesto sul ponteggio della Cattedrale e non è successo nulla. L'esagerata e inopportuna pubblicità è ancora li, vero oltraggio al meraviglioso monumento e luogo di culto". Con queste parole il direttore generale di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna, manifesta la sua delusione per la mancata rimozione del manifesto pubblicitario nonostante il clamore mediatico scaturito dall'iniziativa.

"Non siamo dispiaciuti solo per il sito "mortificato" - conclude Zanna in una nota -, ma anche per la Fastweb che si sta facendo una "pessima pubblicità", visto che, tra l'altro, aveva subito dichiarato di voler far ritirare l'assurdo maxi poster....ma tanto il tempo passa e i palermitani si abituano a tutto. Che tristezza".