Live Sicilia

la polemica

Ddl città metropolitane
No dai comuni del Palermitano


Articolo letto 1.934 volte

"La Regione ritiri il ddl e studi un percorso di servizi comuni da condividere", così il sindaco di Monreale Filippo Di Matteo.

VOTA
3.5/5
2 voti

città metropolitane, crocetta, ddl, Monreale, regione
Il sindaco di Monreale, Filippo Di Matteo
MONREALE (PALERMO) - "Il Governo regionale deve immediatamente ritirare il ddl sulle aree metropolitane e studiare un percorso di servizi comuni da condividere, servizi strategici che già esistono tra i Comuni istituendo dei tavoli tecnici e discutendo con chi amministra senza imposizioni dall'alto".

Lo ha detto il sindaco di Monreale Filippo Di Matteo al termine di una riunione, svoltasi nel Palazzo Butera, alla quale hanno preso parte i primi cittadini di Altavilla, Cinisi Altofonte, Terrasini, Ficarazzi, Bagheria e Villabate allo scopo di definire un documento siglato all'unamità con il quale chiedono il ritiro immediato del ddl sulle aree metropolitane.

''Il presidente Crocetta - ha continuato Di Matteo - continua a lanciare proclami senza fondamento alcuno pensando di essere ancora il sindaco di Gela. Forse non ha ben compreso che si trova ad amministrare una regione, la Sicilia, che ha una vocazione turistica e culturale molto particolare e che ciascun comune ha un territorio che vanta una propria identità culturale diversa dall'altra".