Live Sicilia

gela

Lite tra fratelli finisce con un accoltellamento


Articolo letto 4.388 volte

La vittima è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Vittorio Emanuele III. L'accoltellatore (nella foto) è stato arrestato.

VOTA
5/5
1 voto

accoltellamento, fratelli, gela, lite, Caltanissetta
Umberto Prodi
GELA (CALTANISSETTA) - Infastidito perché il fratello lo aveva disturbato e provocato mentre faceva la 'pennichella', gli sferra tre coltellate. È successo a Gela nella tarda serata di ieri in un'abitazione del quartiere Giardinelli, in via Biella. L'aggressore è stato già arrestato. Si tratta di Umberto Prodi, 19 anni, ora rinchiuso nel carcere di contrada Balate. Dovrà rispondere di tentato omicidio e porto abusivo di armi. La vittima, il fratello maggiore Francesco, è ora ricoverata nell'ospedale Vittorio Emanuele di Gela.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti di Polizia, la vittima è riuscita a sfuggire alla furia del fratello che ha dato in escandescenze a causa di banali provocazioni e lo ha accoltellato piu volte. Subito dopo con l'aiuto di un passante, dopo essere sceso in strada, ha raggiunto la struttura sanitaria di via Palazzi dove i medici gli hanno applicato le cure del caso. Francesco Prodi è stato raggiunto da tre coltellate alla schiena, all'addome ed al volto. Le sue condizioni non sono gravi. Ma i medici hanno dichiarato soltanto in mattinata che la sua vita è fuori pericolo.

L'aggressore, dopo che la Polizia lo ha cercato per tutta la notte, si è presentato spontaneamente nel commissariato di via Calogero Zucchetto ammettendo e raccontando quanto accaduto la notte precedente. Una versione confermata anche dalle numerose testimonianze che gli investigatori hanno raccolto in zona. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Scientifica che hanno repertato numerose macchie di sangue e sequestrato il coltello.