Live Sicilia

La storia

Incidente mortale, Bagheria a lutto
Tre anni fa un'altra tragedia


Articolo letto 7.796 volte

Lo scontro frontale in cui sono morte Caterina Fricano, 51 anni (nella foto) e la madre, Maria Mineo, ha scosso un'intera comunità. I quattro figli della donna avevano già perso il padre. LA DINAMICA DELLO SCONTRO Dall'inizio dell'anno dieci vittime

VOTA
2.7/5
12 voti

bagheria, incidente, incidente mortale, palermo sciacca, scorrimento veloce, strada statale, Cronaca
BAGHERIA (PALERMO) - E' una cittadina a lutto Bagheria,  dove una grande folla oggi si è stretta intorno ai quattro figli di Caterina Fricano, la donna di 51 anni morta nel terribile incidente sulla Palermo-Sciacca che ha coinvolto tre auto ed ha ucciso anche la madre, Maria Trupia Mineo, di 77 anni.

Le due donne erano molto conosciute nel paese, adesso sotto choc per una nuova tragedia che si abbatte sulla famiglia: Caterina Fricano era infatti vedova da tre anni e mezzo, perché il marito era morto in seguito ad una malattia. E i quattro figli della coppia, Isidoro, Emanuele, Francesca e Rosario, facevano ormai di tutto per stare vicino alla madre, coccolarla e non farla mai sentire sola. Anche la nonna Maria era ormai parte integrante della loro vita quotidiana: l'affetto dei ragazzi era ricambiato ogni giorno con amore incondizionato e consigli saggi.

Ma anche la sua vita è stata spezzata dall'impatto con le due auto che, sulla carreggiata opposta, sono uscite fuori strada coinvolgendo quella guidata dal nipote Rosario. Il ragazzo, ventottenne, era alla guida dell'Opel Corsa su cui viaggiavano la madre, la nonna e i suoi due fratelli gemelli, Francesca ed Emanuele di sedici anni. Improvvisamente la carreggiata in direzione Palermo sarebbe stata invasa dai due mezzi. Il ragazzo non avrebbe avuto la possibilità di mantenere il controllo della macchina, finendo travolto.

Quel groviglio di lamiere ha così imprigionato tutti i passeggeri della Opel per qualche minuto. Un arco di tempo infinito nel corso del quale la madre dei giovani è deceduta. E' stata estratta senza vita dai vigili del fuoco che sono intervenuti sulla statale poco dopo lo schianto. Ma la speranza restava accesa per la nonna, trasportata d'urgenza all'ospedale Civico di Palermo.

Una corsa disperata quella verso il nosocomio, che però non è stata sufficiente. Nonostante i medici abbiano fatto di tutto per strappare l'anziana alla morte, le ferite interne si sono rivelate troppo gravi e il suo cuore ha smesso di battere sul lettino della sala operatoria.

In tanti si sono così recati in via Nino Bixio, dove le donne abitavano. A casa della madre, anche il figlio maggiore Isidoro, che non si trovava coi fratelli al momento della tragedia. Rosario, che era alla guida, ha riportato ferite guaribili in dieci giorni. E, nel frattempo, anche il sindaco di Bagheria ha espresso il proprio cordoglio:

"Ai figli e alla famiglia delle donne - ha detto Vincenzo Lo Meo - va l’abbraccio dell’amministrazione e gli auguri di pronta guarigione per tre dei quattro figli della signora Fricano, anche essi presenti nell’auto al momento dell’incidente". I funerali si svolgeranno domani, martedì 24 settembre, presso la Chiesa del Santo Sepolcro, alle 15.30.