Live Sicilia

Palermo

Processo D'Alì, ecco Treppiedi
Il 30 la sentenza


Articolo letto 5.791 volte
, Trapani, Cronaca

Acquisiti i verbali del sacerdote. Pm e difesa hanno proposto di saltare l'interrogatorio, ma il gip ha negato l'assenso. Il verdetto è atteso per la settimana prossima.

VOTA
4.6/5
7 voti

PALERMO - Il testimone-chiave arriva in aula alle 10,35. Ma c'è la possibilità che non venga sentito. Inizia e si ferma subito la fase-2 del processo a Tonino D'Alì: dopo il colpo di scena della settimana scorsa, quando l'accusa ha chiesto di rinviare la sentenza per ascoltare un nuovo testimone, il sacerdote Ninni Treppiedi, l'udienza di stamattina si è aperta con una nuova richiesta della Procura, l'acquisizione dei verbali resi dal testimone senza un nuovo interrogatorio. La richiesta, appoggiata dalla difesa, è stata però respinta dal gup dopo una camera di consiglio durata un'ora.
Così, in aula ha fatto capolino proprio Treppiedi. Il sacerdote è l'unico dei due nuovi testimoni presente in aula: non è invece presente Vincenzo Basiricò. Nel processo, che si svolge con il rito abbreviato davanti al gup Gianni Francolini, il senatore è accusato di concorso esterno. Al termine dell'interrogatorio, Francolini ha deciso di aggiornare le parti a lunedì 30 settembre, quando inizierà la discussione che dovrebbe portare in giornata alla sentenza.

10.54 La difesa ha prodotto un verbale di sommarie informazioni di Giulio D'Alì, figlio del senatore, a proposito del telegramma che, secondo un'intervista rilasciata da Picci Aula, ex moglie di D'Alì, al Fatto Quotidiano, sarebbe stato inviato da un boss al politico. Il gip non ha ammesso il verbale. La difesa ha anche prestato il consenso ad acquisire i verbali di Treppiedi. Il gip, attualmente, sta decidendo se sentire o meno il sacerdote.

10.57 La difesa ha anche chiesto l'acquisizione del comunicato stampa sulla sospensione a divinis di Treppiedi. L'accusa ha chiesto che in quel caso venga acquisito tutto il fascicolo sulla sospensione del sacerdote. Secondo l'accusa, infatti, ci sarebbero alcuni differenze, che dimostrerebbero l'attendibilità di Treppiedi, fra il fascicolo pontificio e quello dell'inchiesta italiana.

11.53 Il gup ha deciso: Ninni Treppiedi sarà sentito nonostante l'acquisizione dei verbali. Il sacerdote è in aula, pronto a rispondere alle domande.

13.34 L'udienza, che si è svolta a porte chiuse, si è conclusa. Il gup Francolini ha aggiornato l'udienza a lunedì 30 settembre, quando è prevista la sentenza.