Live Sicilia

I FUNERALI A BAGHERIA

Incidente sulla Palermo-Sciacca
L'addio a madre e figlia


Articolo letto 2.568 volte

Oggi pomeriggio l'ultimo saluto a Caterina Fricano e Maria Trupia Mineo (nella foto), morte nell'incidente di domenica notte sullo scorrimento veloce. I funerali si sono svolti nella chiesa San Sepolcro.

VOTA
5/5
1 voto

funerali, incidente, incidente mortale, scorrimento veloce, strada statale 624
BAGHERIA (PALERMO) - C'era quasi tutto il paese in quella piccola chiesa. Nella parrocchia di San Sepolcro, a Bagheria, centinaia di persone, tra parenti, amici e semplici conoscenti di Caterina Fricano e Maria Trupia Mineo, si sono strette intorno ai quattro figli della donna, che nella notte della scorsa domenica hanno perso sia la madre che la nonna.

Le donne, di 51 e 77 anni, sono infatti decedute nel terribile incidente avvenuto sulla strada statale 624 Palermo-Sciacca, lo scorrimento veloce che continua a fare da scenario a tragedie di cui, negli scorsi mesi, sono stati protagonisti anche giovani pendolari.

I feretri di Caterina Fricano e della madre, sono così stati trasportati dalle loro case fino alla chiesa, intorno alle 15,30. Dalla palazzina di via Nino Bixio - l'anziana abitava al piano terra, la figlia al secondo - sono stati portati a spalla dai componenti della confraternita San Giuseppe.

I negozi lungo le strade attraversate dal corteo, hanno abbassato le saracinesche e molti cittadini si sono uniti ai dolori dei presenti. Negli occhi di Rosario Fricano, uno dei figli, ancora il ricordo di quella notte drammatica: all'altezza dello svincolo per Giacalone la sua auto, su cui viaggiava insieme ai fratelli di sedici anni, la madre e la nonna, è stata travolta da una Nissan Note uscita fuori strada.

Il mezzo, guidato da una donna di 34 anni che avrebbe avuto un colpo di sonno, ha infatti invaso la carreggiata opposta, finendo su una Lancia Musa e travolgendo infine la macchina delle vittime. Oggi l'ultimo saluto alle due donne, che avevano già subito una grave perdita tre anni e mezzo fa: la 51enne era infatti vedova, per questo molte parole di conforto, nel corso dell'omelia, sono state rivolte ai quattro figli di Caterina Fricano.