Live Sicilia

Viale del Fante

Arrestato rom al campo nomadi
Deteneva un fucile e due pistole


Articolo letto 3.897 volte

In manette Ali Salji, nato a Titova Mitrovica nella ex Jugoslavia, 48 enne residente al campo nomadi di viale del Fante, responsabile del reato di detenzione di armi clandestine e modificate.


campo rom, viale del fante, Cronaca
PALERMO - Gli uomini del commissariato Politeama e della sezione della Squadra Mobile “Criminalità Diffusa” hanno arrestato stamattina Ali Salji, nato a Titova Mitrovica nella ex Jugoslavia, 48 enne residente al campo nomadi, responsabile del reato di detenzione di armi clandestine e modificate. L’arresto e il rinvenimento delle armi sono maturati nel contesto di specifici servizi di controllo effettuati proprio nel campo nomadi cittadino di viale del Fante. Nell’alloggio dello straniero, composto da tre ambienti, individuabili in una stanza da letto, un vasto salone ed una cucina sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro 18 cartucce a pallettoni, un fucile Breda con canna Beretta e matricola abrasa, una pistola Umarex, con canna modificata calibro 6 comprensiva di caricatore privo di cartucce, una pistola Bruni, con canna otturata, verosimilmente ad aria compressa, 37 cartucce a salve, bastoni in metallo, bastoni in gomma, mazze in legno e mazze da baseball.

Le armi erano custodite dallo straniero nell’alloggio senza che questi avesse adottato grosse precauzioni per nasconderle anche in ragione dell’esiguità dello spazio a disposizione. Il fucile era, per esempio, semplicemente avvolto in una coperta e riposto sopra un mobile del salone; accanto era visibile una scatola al cui interno erano contenute le munizioni. Le due pistole e le munizioni erano state invece riposte all’interno di due diversi mobiletti del salone. Il fucile è risultato essere composto da due strutture, il calcio riconducibile ad un fucile “Breda”, risultato rubato nel 2007 e la canna con matricola abrasa, per altro modificata nella sua lunghezza, ad un fucile “Beretta”. Anche per ciò che concerne le pistole è plausibile che siano state apportate delle modifiche tali da renderle idonee al fuoco ed a questo scopo sono in corso accertamenti tecnici. Sia su fucili e pistole sono chiaramente in corso accertamenti per verificare se le armi siano state recentemente utilizzate.