Live Sicilia

il deputato m5s ciaccio

"Quanto verrà a costare
il consulente al bilancio?"


Articolo letto 3.581 volte

La commissione Bilancio dell'Ars, presieduta da Nino Dina, assumerà un consulente che esaminerà i bilanci delle partecipate della Regione e degli enti strumentali. "Uno spreco" per il Movimento 5 Stelle, che annuncia: "Vi faremo sapere quanto costa".

VOTA
2.8/5
6 voti

bilancio, ciaccio, consulente, dina, facebook, m5s, regione
Giorgio Ciaccio
PALERMO - La commissione Bilancio dell’Assemblea regionale si avvarrà di un consulente esterno. E’ stato deciso giovedì scorso, ma la polemica è appena scoppiata. La domanda è: c’è davvero bisogno di pagare qualcuno per un lavoro che dovrebbero poter svolgere i tanti e competenti funzionari della Seconda commissione? Se lo è chiesto Giorgio Ciaccio, segretario della commissione e deputato del Movimento 5 Stelle all’Ars, che ha pubblicato su facebook la foto del resoconto scritto della seduta di giovedì, dove è stato deciso di avviare le pratiche per la richiesta della consulenza, che dovrà essere autorizzata dal presidente dell’Assemblea Giovanni Ardizzone, su proposta del presidente Nino Dina (Udc). La consulenza sarà assegnata all’avvocato Giuseppe Ribaudo, “esperto di analisi dei bilanci”, si legge nel documento, e che tra l’altro è anche il legale che rappresenta i dipendenti licenziati dal Cefop. E in commissione nessuno si è opposto, tranne il deputato dei 5 Stelle.

"Sono indignato – ha scritto il segretario Ciaccio – . La gente non ha uno stipendio ed in commissione bilancio, che si fregia già di personale altamente qualificato, si decide di prendere un consulente esterno. Il Movimento 5 Stelle è stato l'unico ad opporsi. Quando capiranno che c'è bisogno di dare risposte concrete, che c'è bisogno di una vera rivoluzione e non di chiacchiere?".

Ma il presidente della commissione Bilancio, Nino Dina, ha smorzato l’entusiasmo grillino: “Come al solito – ha replicato a Livesicilia – viene enfatizzata una cosa banale”. Il deputato Udc, infatti, ha spiegato che in vista della necessità di approvare un bilancio della Regione “allargato”, che comprenda, cioè, il disavanzo delle partecipate e i bilanci di aziende sanitarie locali ed enti strumentali della Regione, è necessario fare un quadro della situazione finanziaria complessiva degli Enti, “cosa che – ha spiegato Dina – i funzionari della commissione non sono in grado di fare”.

In tutto questo, però, non si sa ancora quanto verrà a costare la consulenza di Ribaudo. Il compenso verrà concordato proprio con il presidente dell’Ars Ardizzone, ma i grillini annunciano trasparenza assoluta: “Vi faremo sapere quanto verrà a costare l’ennesimo spreco del Palazzo”.