Live Sicilia

la due giorni a giardini naxos

Articolo 4, al via
la conferenza programmatica


Articolo letto 2.992 volte

Prevista la partecipazione del presidente della Regione, Rosario Crocetta, e del sindaco di Catania, Enzo Bianco. Leanza: "Necessaria l'unità per il bene della Sicilia".


articolo 4, conferenza programmatica, giardini naxos, leanza
GIARDINI NAXOS (MESSINA) - Il presidente della Regione Siciliana, numerosi assessori regionali (6 quelli che hanno confermato la propria adesione) sindaci ed amministratori locali prenderanno parte alla conferenza programmatica di Articolo 4 che si svolgerà domani e dopodomani (sabato 29 e domenica 29 settembre 2013) all’Hilton di Giardini Naxos. L’apertura è prevista per domattina alle 10 con al centro del dibattito i temi del lavoro e dello sviluppo.

Il programma prevede, proprio per domattina, gli interventi di numerosi assessori regionali mentre nel pomeriggio sempre di sabato è attesa la partecipazione del sindaco di Catania Enzo Bianco Nella giornata di domenica (29 settembre) è atteso l’intervento del presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta che parlerà alle 11,30. “Un piano straordinario per il lavoro in Sicilia” è il tema dell’incontro. E infatti Articolo 4 consegnerà al governo della Regione la sua bozza di piano per lo sviluppo ed il lavoro che sarà la base di partenza per il confronto con le parti sociali e datoriali. Nella stessa occasione il gruppo consegnerà al governo ed alle parti sociali i dieci disegni di legge di settore predisposti dai suoi deputati e che rappresentano un patrimonio di proposte concrete per la Sicilia.

La conferenza programmatica sarà anche naturale occasione di confronto politico. Per il deputato regionale Lino Leanza "occorre ritrovare tutti le ragioni dello stare insieme nell’interesse del Paese e della Sicilia. Articolo 4 sposa e vuole applicare anche a livello regionale, le parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano - prosegue -. Non è tempo di liti e di divisioni ma di impegno per lo sviluppo, la crescita, le riforme ed il recupero della competitività del sistema Paese come del sistema Sicilia. Al centro di ogni azione non devono esserci le nostre diversità ma i temi del lavoro e dell’occupazione, dello sviluppo e della crescita".