Live Sicilia

La campagna sul decoro urbano

Rifiuti e degrado in piazza Lolli
Barbera: "Lunedì interverremo"


Articolo letto 1.346 volte
VOTA
5/5
3 voti

PALERMO – Piazza Lolli, un tempo importante stazione ferroviaria del capoluogo siciliano oggi è preda dell'incuria e del degrado. Basta fare un giro tra le aiuole per appurare la triste realtà. Tra le palme della piazza, ormai morte, si trova di tutto: bottiglie di birra vuote, cocci di vetro, scarpe e indumenti in disuso. Il prato, con i cespugli che sporgono nei vialetti, è ricoperto da escrementi e resti di animali morti e circonda la storica statua di Giovanni Meli preda di scritte e graffiti colorati. Il distributore di benzina presente nella piazza è stato vandalizzato. Gli erogatori, distrutti da diversi anni, presentano fili scoperti potenzialmente pericolosi mentre l'interno del distributore, divenuto un ritrovo improvvisato per i clochard che circolano nella zona, è occupato da coperte, cuscini e sacchi abbandonati.

E così quello che ha rappresentato uno snodo commerciale importante per i palermitani in quanto collegava la città alle aree agricole della Sicilia occidentale sia per il traffico merci che per quello passeggeri, oggi, è stato abbandonato a se stesso. “Decoro? E' pura utopia parlarne qui – lamenta Marianna Caronia, residente di via Dante -. L'abbandono da parte dell'amministrazione comunale di una zona verde così importante, in una via centrale della città, è una vera indecenza. Mi piange il cuore ogni volta che scendo da casa. I miei bimbi, così come tutti gli altri giovani del quartiere, potrebbero usufruire di questa piazza e invece ho quasi paura a farli anche solo passare da lì viste le condizioni critiche e i fili scoperti”.

La responsabilità tuttavia è duplice. Ai danni causati dalla noncuranza dell'amministrazione comunale negli ultimi anni, si sono aggiunti (come documentato dalle foto) quelli causati materialmente da chi, utilizzando la piazza come luogo di bivacco, ha ridotto l'intera area verde a simbolo di inciviltà. “La sera piazza Lolli diventa un luogo di ritrovo per tanti ragazzi che muniti di bottiglie di birra, vino, pizza e così via danno vita a festini all'aria aperta – prosegue Giuliano, commerciante della zona -. Poi, la mattina, lo spettacolo è indecoroso come può notare. Una vergogna e poi si parla tanto di decoro urbano”.

Commercianti e residenti della zona hanno segnalato più volte il problema chiedendo “una pulizia straordinaria per togliere tutti i rifiuti urbani presenti nella piazza”. “Piazza Lolli è tra le tante aree presenti all'interno del progetto sul decoro urbano – assicura l'assessore al Verde, Giuseppe Barbera -. Lunedì effettueremo un primo intervento straordinario”. Dalla Rap intanto fanno sapere che per quanto concerne il servizio di spazzamento nella piazza esso "viene espletato nelle superfici pedonali in maniera regolare, per quanto di competenza".