Live Sicilia

Amap

Task force contro i morosi
Sospese 160 utenze in tre giorni


Articolo letto 1.587 volte

Nella prima settimana del Piano Straordinario di Recupero Crediti Utenti Privati, dal 23 al 26 settembre 2013, sono state eseguite circa 160 sospensioni della fornitura idrica di utenti morosi nella zona centrale della città con importi variabili da 900 a 6.000 euro.

VOTA
5/5
1 voto

amap, morosi, sospensione erogazione idrica
PALERMO - A seguito del nuovo “Piano utenti morosi”, partito la scorsa settimana, a tutto il 26/09/2013 è stata sospesa a 160 utenti morosi l’erogazione idrica con la chiusura dei contatori. Nella prima settimana del Piano Straordinario di Recupero Crediti Utenti Privati, dal 23 al 26 settembre 2013, sono state eseguite circa 160 sospensioni della fornitura idrica di utenti morosi nella zona centrale della città con importi variabili da 900 a 6.000 euro. In numerosi casi non è stato possibile eseguire la sospensione perché sono stati riscontrati locali chiusi o case abbandonate dove è stato materialmente impossibile avere accesso al contatore. In queste situazioni l’Amap provvederà d’ufficio all’abolizione dell’appresamento e alla chiusura del contratto, a meno di tempestivi pagamenti e accessi ai contatori. Dall’inizio della settimana ad oggi più di 70 utenti hanno già regolarizzato la loro posizione debitoria provvedendo al saldo totale dell’importo o all’apertura di un piano di finanziamento con rateizzazione. Sono stati incassati circa 45.000 euro aprendo piani di finanziamento per circa 220.000 euro. Si ricorda che dopo la sospensione della fornitura, qualora l’utente non provveda alla regolarizzazione della posizione, l’Amap provvederà alla abolizione dell’opera di presa e alla risoluzione unilaterale del contratto. Eventuali allacciamenti abusivi saranno immediatamente segnalati al Nucleo Antifrode della Polizia Municipale per le relative denunce penali all’Autorità Giudiziaria.