Live Sicilia

Contro la violenza alle donne

Glamour e solidarietà
a Villa Malfitano


Articolo letto 2.333 volte

Sfilano i modelli di Cannistrà, lo stilista siciliano amato dalle principesse arabe e i sontuosi abiti di Ardizzone, venduto solo all’estero.

VOTA
5/5
1 voto

glamour, moda, palermo, solidarietà, Palermo, Zapping

Solidarietà e glamour, grandi firme siciliane e un occhio all’altro lato del Mare Nostrum. Ritorna puntuale come ogni anno a Villa Malfitano, a Palermo, la Notte di moda del Mediterraneo. Stasera, dalle 19,30, i giardini dell’imponente residenza dei Whitaker ospiteranno duemila spettatori per la speciale sfilata che cercherà idealmente di stringere la mano a Tunisia, Algeria e Marocco ma, nello stesso tempo, urlerà il “no” di Palermo alla violenza sulle donne. Solidarietà e glamour, quindi, con uno speciale spazio riservato al progetto dell’associazione Le Onde, che da oltre vent’anni si batte contro la violenza sulle donne. Come è tradizione, la sfilata di Villa Malfitano è una passerella dedicata alla creatività siciliana, mai come quest’anno messa in rilievo: giungeranno infatti a Palermo le nuove creazioni di due isolani, sì, ma ormai proiettati sui mercati internazionali, come Giovanni Cannistrà, lo stilista catanese amato dalle principesse arabe perle sue preziosità barocche, profumate di mandorle e zagare; e Massimo Ardizzone, con il suo stile ricercato ed elegante, impreziosito da ricami, venduto soltanto sui mercati esteri.
Al loro fianco, indossati da venti modelle professioniste e da una quarantina di giovani signore affettuosamente “prestate” alla serata, sfileranno anche gli impalpabili modelli di Roberta Lojacono ispirati al Liberty, le pellicce sontuose di Marcello Di Piazza, la sposa sensuale di Daniela Cocco e il prét à porter de La Vie en Rose. L’art director Luca Lo Bosco ha costruito la lunga serata con un imprinting cinematografico, in tre capitoli: un omaggio alla moda del Mediterraneo sarà infatti assicurato da modelli da Tunisia, Marocco e Algeria, dal cashmere di Bellino e dall’atelier di Loredana Lombardo, sulle movenze delle danzatrici dell’Accademia di danze orientali diretta da Sabah Benziadi. Saranno presenti i Consoli generali del Marocco, S.E. Ahmed Sabri, e della Tunisia, S.E. Farhat Ben Souissi, a cui il Sindaco Leoluca Orlando donerà un ricordo della città di Palermo. Saranno consegnati dalle due giovani promesse della moda, Beatrice ed Elena Vanni d’Archirafi che hanno creato il marchio Emily Middleton, recuperando in nome della loro bis bis nonna. La nobile pittrice Francesca di Carpinello donerà sue opere ai partecipanti. L’ultima parte della serata vedrà invece sfilare modelli e accessori in vista dell’inverno, di Hugo Boss, List, Dress calzature, Giovanna Leonardi, Luan, Gaia concept store Fornarina; gli accessori di Ali - Alice Lo Cascio, le creazioni gioiello di Paola Parrinello e la Gioielleria Clemente. Ci sarà anche un contributo dell’atelier di Agnese Macaluso Tutti stilisti e fashion designer che si possono ritrovare su PalermoFashionBlog. Conducono Cinzia Gizzi, vestita dall’atelier Agnese Macaluso e Roberto Gueli, in un completo di Hugo Boss.
Sono contenta che Palermo ospiti, negli stessi giorni, manifestazioni che mettono in risalto un settore come la moda, ingiustamente penalizzato - spiega la madrina della serata, Angela Fundarò Mattarella –. Ma in questo periodo di crisi, non siamo per i sensazionalismi né per gli ospiti blasonati, preferiamo guardare alla Sicilia e metterci in gioco in prima persona, senza guadagnarci. Spesso camminiamo sui tesori e non ce ne accorgiamo. Due motivi essenziali caratterizzano questa iniziativa: il sostegno al progetto del centro Le Onde, per potenziare le case rifugio per le donne vittime di violenza; e un occhio di riguardo alla creatività di siciliani che sono riusciti a raggiungere il mercato internazionale, dove ormai sono nomi ricercatissimi”.
Le donne scenderanno in campo per le donne
: del problema della violenza sulle donne parleranno infatti il presidente della sezione Penale del Tribunale di Palermo, Pasqua Seminara; il sostituto procuratore della Repubblica Alessia Sinatra; il presidente delle “Onde”, Vittoria Messina e il presidente nazionale Terziario donna di Confcommercio Patrizia Di Dio. Un contributo sarà dato anche dall’attore Lollo Franco che leggerà un testo in tema.