Live Sicilia

LA MISSIONE DEL SINDACO

Orlando martedì vola a Roma
per parlare di Gesip al ministero


Articolo letto 3.215 volte

Il primo cittadino martedì sarà ricevuto al ministero del Lavoro, insieme al liquidatore della Gesip, per discutere del futuro dei lavoratori.

VOTA
4.5/5
8 voti

catalano, gesip, orlando
PALERMO - La Gesip si prepara a tornare in piazza, mentre il Comune volerà a Roma martedì per discutere del futuro dei lavoratori. La partecipata di Palazzo delle Aquile, da mesi scomparsa dalle prime pagine dei quotidiani, torna a far parlare di sé per la manifestazione indetta per martedì prossimo con un corteo che da piazza Croci alle 12:30 andrà a piazza Pretoria. E il tutto mentre, proprio quel giorno, il sindaco sarà al ministero del Lavoro insieme al liquidatore della Gesip Carlo Catalano. Il tema, infatti, è cosa accadrà con il 2014, ovvero quando scadrà la cassa integrazione sin qui concessa: Palazzo delle Aquile si era impegnato con la Regione a non chiederne altra, ma è anche vero che il piano originario di Orlando era di quattro anni.

La strada, però, sembrerebbe obbligata: terminata la cassa integrazione e visto che la Gesip non può fallire, il Comune dovrebbe nuovamente ricorrere agli ammortizzatori sociali. Ma la soluzione, questa volta, potrebbe essere assai "varia": sembra scontato che non tutti e 1700 potranno essere coperti con gli ammortizzatori sociali e quindi il Comune potrebbe ricorrere alla mobilità orizzontale. Ma al momento non ci sono certezze, viste le troppe variabili: bisognerà capire la disponibilità del ministero a concedere nuovi ammortizzatori sociali, mettendo poi la Regione davanti a un eventuale accordo a cose già fatte; e rimane ancora il dubbio del fallimento di Gesip servizi, la società satellite di Gesip spa su cui il tribunale non si è ancora espresso. Per questo il sindaco Orlando ha fretta di capire le intenzioni del governo, cominciando sin d'ora a studiare possibili soluzioni per evitare di ritrovarsi a dicembre con l'acqua alla gola.