Live Sicilia

Ars

Ufficio di Presidenza senza M5S
Il caso finisce in commissione


Articolo letto 1.062 volte

I Cinquestelle erano rappresentati nell'ufficio dal vice presidente vicario Antonio Venturino, ma dopo la sua espulsione dal Movimento il gruppo, pur essendo il secondo per numero di deputati, al momento non ha alcun rappresentante nell'organismo.

VOTA
0/5
0 voti

ars, movimento ciqnue stelle, ufficio presidenza, venturino
PALERMO - Per il M5s si potrebbe riaprire la porta dell'ufficio di Presidenza dell'Ars. Del caso ne discuterà la commissione regolamento nella seduta della prossima settimana su proposta del deputato del Pdl, Vincenzo Vinciullo. I Cinquestelle erano rappresentati nell'ufficio dal vice presidente vicario dell'Ars Antonio Venturino, ma dopo la sua espulsione dal Movimento per aver deciso di non rinunciare più a parte dell'indennità parlamentare, il gruppo, pur essendo il secondo per numero di deputati, al momento non ha alcun rappresentante nell'organismo.

Il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone, ha fatto un accenno alla vicenda nel corso della seduta odierna della commissione regolamento. La questione non dovrebbe presentare aspetti complessi dal punto di vista regolamentare, in quanto la norma può essere interpretata. I Cinquestelle hanno già fatto sapere che se rientreranno nell'organismo con un proprio deputato-segretario intendono rinunciare agli emolumenti aggiuntivi.