Live Sicilia

La sentenza

Accoltellò una prostituta polacca
Un uomo condannato a 14 anni


Articolo letto 1.499 volte

Il Tribunale di Palermo ha condannato a 14 anni Massimo Mazara che accoltellò, il 27 maggio del 2012, una prostituta polacca, Paulina Kataryna, di 26 anni.

VOTA
5/5
1 voto

condanna, massimo mazara, palermo, paulina kataryna, prostituta accoltellata, Cronaca
PALERMO - La quarta sezione del Tribunale di Palermo ha condannato a 14 anni Massimo Mazara che accoltellò, il 27 maggio del 2012, una prostituta polacca, Paulina Kataryna, di 26 anni, che si è costituita parte civile con l'assistenza dell'avvocato Francesca Fucaloro. Come provvisionale immediatamente esecutiva il collegio ha disposto la cifra di 20 mila euro che Mazara dovrà versare alla vittima. La donna perseguitata dall'uomo, che è stato condannato con l'aggravante dello stalking, fu accoltellata, ripetutamente, nei pressi di porta Felice prima di essere portata all'ospedale Civico e operata d'urgenza.