Live Sicilia

È STATO SOSPESO DAL PD

Firenze, inchiesta sulla Tav
Walter Bellomo torna libero


Articolo letto 3.877 volte
firenze, inchiesta, pd, scarcerato, tav, walter bellomo
Walter Bellomo

Il geologo siciliano, sospeso dal Pd, avrebbe fatto parte del sistema illecito che ruotava attorno alla costruzione della grande opera pubblica. Le sue dimissioni dalla Commissione del ministero dell'Ambiente ha fatto venire meno il rischio di reiterazione del reato.

VOTA
0/5
0 voti

FIRENZE - Torna libero Walter Bellomo, il geologo siciliano finito ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sul nodo Tav di Firenze. Un intreccio di affari illeciti manovrato, secondo l'accusa, dalla presidente di Italferr ed ex presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti.

La scarcerazione di Bellomo è stata decisa dal giudice per le indagini preliminari su istanza del difensore, l'avvocato Enrico Sorgi. Bellomo, sospeso dal Pd siciliano, è accusato di avere commesso i presunti illeciti nella qualità di membro della commissione Via (Valutazione impatto ambientale) del ministero dell'Ambiente. Un incarico da cui si è dimesso subito dopo essere finito nei guai giudiziari. E così è venuto meno il rischio di una possibile reiterazione dei reati. Da qui la scarcerazione.