Live Sicilia

Tempo d'autunno

Musica, teatro e balli
Auguri ai nonni


Articolo letto 1.279 volte

Cosa c'è da vedere in Sicilia

VOTA
5/5
2 voti

PALERMO - E' stata istituita nel 2005 dal Parlamento che ne ha riconosciuto ufficialmente il ruolo fondamentale: è la festa dei nonni. La ricorrenza cade proprio oggi, il giorno in cui la Chiesa celebra gli Angeli, ed è concepita proprio come momento di incontro e riconoscenza nei confronti dei nonni-angeli custodi dell'infanzia. A Palermo i nonni verranno festeggiati al Parco Ninni Cassarà, con un evento organizzato dal Servizio Sociale del Centro Diurno Anziani del Comune di Palermo, Settore Servizi Socio-Assistenziali, Servizio Pianificazione e Gestione Sociale. La manifestazione cittadina si aprirà alle ore 9.00 e si assisterà all’esibizione della Fanfara dei Carabinieri e della Corale Polifonica S. Sebastiano della Polizia Municipale. Quest’ultima sarà inoltre presente con la dimostrazione del Nucleo Cinofili e del gruppo Ippomontato. Saranno organizzati balli di gruppo e di coppia e una coreografia di esercizi ginnici. Poiché la festa dei nonni diventa anche la festa dei nipoti, si assisterà anche ad una performance dei bambini della scuola di ballo A.S.D. Royal Danc Studio. Nel pomeriggio, dopo le 16 la festa riprenderà con la rappresentazione teatrale di Vito e Donato Zappalà nell’atrio di Villa Forni. Proseguirà poi il ballo, aperto a tutti, nella pista di pattinaggio.

A Catania l'appuntamento con la festa dei nonni è posticipato a domenica con Orto a chi tocca con i nonni! il laboratorio che vedrà coinvolti grandi e piccini di età compresa tra i 6 e 12 anni accompagnati dai nonni tra gioco e cultura e natura, nel riconoscimento delle piante e la realizzazione di oggetti nei quali ospitare la propria piantina da coltivare insieme.
Un fumetto Disney per spiegare ai bimbi ammalati di diabete cosa significa avere uno stile di vita corretto ed essere precisi e puntuali con le cure mediche. L'iniziativa promossa da Diabete Italia, Agdi (coordinamento Associazioni Italiani Giovani con Diabete) e Disney, con il contributo non condizionato di Eli Lilly, verrà presentato, in occasione della festa dei nonni, nelle scuole elementari catanesi. L'idea, già sperimentata negli Stati Uniti, è usare i personaggi così amati da tante generazioni di bambini per spiegare quello che per un genitore è difficile fare, ossia che con il diabete di tipo uno è possibile vivere normalmente, basta seguire tutte le terapie consigliate e non lasciarsi andare al cibo spazzatura e alla sedentarietà.

E per gli adulti che non hanno smesso di sognare l'appuntamento è a teatro,sempre a Catania. Il Teatro Coppola riapre i battenti per la nuova stagione: E lo fa inaugurando con la “Marionettistica F.lli Napoli” e con il loro adattamento per pupi siciliani di “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini, in replica fino al 4 ottobre. Cosa raccontano i siciliani. Cosa hanno raccontato. Come lo fanno e come lo hanno fatto. Di volta in volta luogo dell’azione o suo strumento, tuffo o attesa, corda pazza o catena, la Sicilia è spazio di “cuntu”, di parole, chiacchiere e sparate. Isola di narrazioni improvvise e teatrino individuale, tavolini di istrioni al bar e voci tonanti sulle assi del palcoscenico; la Sicilia entra nella storia con repentine rivolte e ne esce abbandonandosi alla piccola morte del pomeriggio. Attraverso la lingua, la musica, il cinema, il teatro, la poesia, i pupi, i segni, il Teatro Coppola Teatro dei Cittadini inaugura la sua terza stagione di libertà e autogoverno alla scoperta di corde pazze e catene lungo le narrazioni dei siciliani.