Live Sicilia

Fp-Cgil e Fiadel

Tfr dei lavoratori Amia
"L'Inps garantirà il pagamento"


Articolo letto 4.543 volte

La Fp-Cgil e la Fiadel comunicano in una nota che l'Inps si sarebbe impegnata a coprire tramite il Fondo di garanzia il pagamento del Tfr ai lavoratori dell'Amia.

VOTA
2/5
8 voti

fiadel, fp cgil, inps, tfr lavoratori amia
PALERMO - "Un importante risultato è stato raggiunto con la sigla di un verbale d’intesa, con cui l’Inps rassicura le organizzazioni sindacali circa l’intenzione di intervenire con l’attivazione del Fondo di Garanzia per il pagamento del TFR ai lavoratori del gruppo AMIA, salvo poi insinuarsi al passivo delle fallite società del gruppo, per il recupero di tali crediti che vantano un privilegio assoluto, essendo crediti da lavoro dipendente". Lo comunica in una nota la Fp-Cgil e la Fiadel che parlano di "un risultato di grande portata, perché arriva in coincidenza con la notizia che la Rap ha formalmente comunicato l’intenzione di acquisire le società del fallito gruppo, ponendo come condizione risolutiva proprio il fatto che il pagamento del TFR venga posto fuori dal perimetro di vendita. La direzione provinciale dell’INPS - prosegue la nota - ha valutato che, in caso di vendita delle società, essendo in atto una procedura concorsuale di fallimento, e non applicandosi l’Art. 2112 del codice civile, i dipendenti hanno diritto ad accedere al fondo ottenendo il pagamento di tutto il TFR accantonato, sebbene venga garantita la continuità dei rapporti di lavoro e il mantenimento degli attuali livelli occupazionali". In questo modo sono stati raggiunti due importanti risultati dicono i sindacati: "Abbiamo superato uno dei nodi più grossi per la definizione dell’accordo di vendita del gruppo, facendo avverare la condizione posta dal sindaco per stipulare il contratto di cessione e allo stesso tempo abbiamo assicurato, ai lavoratori, il riconoscimento di un diritto, consentendo la rapida liquidazione di tutte le somme spettanti a titolo di TFR. Si tratta di un consistente passo in avanti verso la positiva chiusura della vertenza che queste sigle hanno fortemente voluto, anche contro il parere di molti scettici".