Live Sicilia

Palermo

Studente rapinato dal branco
In manette un quindicenne


Articolo letto 4.247 volte
palermo, rapine, Cronaca

Arrestato un quindicenne, residente nella zona di via Maqueda, per rapina aggravata ai danni di uno studente trapanese. Altri colpi messi a segno.

VOTA
5/5
1 voto

PALERMO - La polizia ha arrestato un quindicenne, residente nella zona di via Maqueda, per rapina aggravata ai danni di uno studente trapanese. Il colpo è stato messo a segno in via Michele Cipolla. In quattro, tutti giovanissimi, hanno aggredito lo studente e si sono fatti consegnare un cellulare e 150 euro. Gli agenti nel corso di un controllo hanno cercato di fermare la baby gang in via Balsamo. I giovani rapinatori non appena hanno visto i poliziotti sono fuggiti. Solo il 15 enne è stato bloccato. E' caccia ai complici.

La polizia indaga su due rapine messe a segno a Palermo. Il primo colpo ai danni di un uomo di 57 anni che aveva appena ritirato la pensione nell'ufficio postale di piazza Principe di Camporeale. Il bottino è di 750 euro. Il secondo colpo con le stesse modalità è stato messo a segno in via Paisiello. Una donna aveva prelevato oltre duemila euro. Si stava recando a casa quando due giovani a bordo di un ciclomotore l'hanno affrontata e l'hanno scaraventata per terra portando via la borsa con all'interno i soldi. La donna, in stato di choc, è stata soccorsa dal personale 118 e trasportata all'ospedale Villa Sofia. Secondo quanto ha raccontato agli agenti aveva prelevato la somma nell'agenzia di Banca Nuova in via Strauss. (ANSA)