Live Sicilia

l'inchiesta big family

Spaccio di droga nell'Agrigentino
Chiesti 143 anni di carcere


Articolo letto 20.267 volte
, Agrigento

Processo a carico di 12 imputati. Al centro degli 'affari' c'era la cittadina di Ribera.

VOTA
0/5
0 voti

RIBERA (AGRIGENTO) - Sono 143 gli anni di reclusione che sono stati chiesti del Pm della Dda Amelia Luise a carico dei 12 imputati dell'inchiesta denominata "Big Family" su un'associazione per delinquere finalizzata al trasporto, detenzione e spaccio di cocaina, eroina, hashish e marjiuana che aveva come epicentro Ribera (Ag). Per Carlo Giardiello, 31 anni, il Pm ha chiesto 20 anni e 6 mesi di reclusione; 13 anni, invece, per la madre: Ciretta Veible, 56 anni, napoletana; 12 anni per Maria Sedita, 42 anni; 10 anni e 6 mesi per Massimo Tabone di 32 anni; 11 anni per Tiziana Oddo di 29 anni. Dodici anni di reclusione sono stati chiesti per Giuseppe e Salvatore Failla di 54 e 37 anni, per Sergio Beniamino di 40 anni, per Saverio Franzese di 29 anni. Sei anni di reclusione sono stati chiesti per Giuseppe Triassi, 30 anni, e Pietro Gargano di 54; 4 anni, invece, per Debora Arcapadipane di 28 anni. Il 16 marzo si tornerà in aula, al tribunale di Sciacca (Ag).