Live Sicilia

Termini Imerese

Accuse per minacce e danni
Assolto segretario comunale


Articolo letto 5.090 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
TERMINI IMERESE (PALERMO)- Il giudice Francesco Paolo Pitarresi del Tribunale di Termini Imerese ha assolto, perché il fatto non sussiste, Paolina La Barbera, ex segretario comunale nonché direttore generale del comune di Santa Flavia nella passata amministrazione guidata da Antonio Napoli. Difesa dall'avvocato Gioacchino Sbacchi, era accusata di minacce e maltrattamenti, in concorso con lo stesso sindaco, nei confronti della funzionaria comunale Patrizia Li Vigni. La Barbera è stata assolta anche dall'accusa di danni e privazioni, sempre in concorso, per non aver commesso il fatto. Per prescrizione sono cadute le accuse di abuso d'ufficio, falso ideologico e offese in atto pubblico. La vicenda è iniziata nel 2007 quando alcune lettere anonime segnalavano che la futura nomina a capo dell'ufficio tecnico comunale fosse stata già preordinata in concorso tra i vari imputati, il sindaco, il segretario e l'ingegner Giovanni Mineo, che avrebbe dovuto beneficiare della nomina. Ne scaturirono indagini che portarono al rinvio a giudizio dell'ex sindaco Napoli, della segretaria e dello stesso Mineo. Il sindaco e l'ingegner Mineo scelsero il rito abbreviato che si è concluso nel luglio del 2013 con la condanna in primo grado. Tutt'ora pendente il giudizio davanti la Corte d'appello di Palermo. (ANSA).