Live Sicilia

BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME)

"Ha violentato per anni la figlia"
Condannato a otto anni di carcere


Articolo letto 8.301 volte
, Messina, Cronaca

Un uomo di 68 anni è stato giudicato colpevole delle violenze alla figlia, allora 13 enne. Fu proprio la ragazza, nel 2009, a denunciare il padre. (Nella foto il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto)

VOTA
0/5
0 voti

BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME) - Un uomo di 68 anni, residente in provincia di Messina, è stato condannato a 8 anni di reclusione a conclusione del processo che si è celebrato dinanzi al Tribunale di Barcellona, con la grave accusa di aver violentato per anni la propria figlia, all’epoca dei fatti 13enne. La sentenza è stata emessa dal collegio, presidente Maria Celi, a latere Gugliotta e Processo, dopo una camera di consiglio al termine della quale i giudici hanno valutato la posizione dell’imputato ritenendolo responsabile del reato oggetto della contestazione.

La storia venuta a galla dalla complessa attività istruttoria e dibattimentale – verificatesi tra il 2000 e il 2003 - è una storia di violenze maturate dentro le mura domestiche. In un nucleo famigliare apparentante tranquillo, con la mamma all’oscuro di tutto, qualcosa di particolarmente grave accadeva con periodica sistematicità. Nel 2009, però, la svolta. La vittima, che adesso ha 28 anni, presenta una denuncia per violenza privata alla Procura della Repubblica contro il padre. Dall’esito delle indagini, grazie anche alle testimonianze della giovane, uscì fuori l’amara verità. È con le fonti di prova che furono acquisite che si aprì il processo, che ha portato oggi alla condanna dell’uomo. In favore della figlia, costituitasi parte civile, il giudice ha stabilito un risarcimento di 30 mila euro.