Live Sicilia

Fonderia Orotea

Centro Padre Nostro all'attacco
"Politici solidali solo a parole"


Articolo letto 2.281 volte

Lettera aperta del presidente del centro voluto da don Pino Puglisi, Maurizio Artale, e del direttore della fondazione Giovanni Paolo II, Angiolo Rossi, dopo l'appello di Biagio Conte (leggi qui)

VOTA
1/5
1 voto

Cari lettori di Live Sicilia, come ha detto bene fratel Biagio, la vicenda del Beato Giuseppe Puglisi sollecita “metodi di coinvolgimento” che noi del Centro di Accoglienza Padre Nostro conosciamo perfettamente: è la solita solidarietà, vicinanza e sensibilità istituzionale parolaia e di facciata. L’attribuire sempre la responsabilità alla “Burocrazia” che blocca tutto è un fatto al quale, ormai, non crede più nessuno. Ma chi governa la Burocrazia? C’è qualcuno che la governa o essa, come le monadi di Leibniz, basta a se stessa in quanto si è auto-creata?
L’incapacità politica ha trasformato la necessaria burocrazia in un vero e proprio “cancro-politico-sociale-amministrativo”. Il Centro di Accoglienza Padre Nostro e la Fondazione Giovanni Paolo II continueranno a stare vicini alla missione Speranza e Carità con le parole e con i fatti, affinché gli spazi dell’ex Fonderia Basile rimangano nella disponibilità della Missione.
Maurizio Artale, presidente del Centro di accoglienza Padre Nostro
Angiolo Rossi, direttore della fondazione Giovanni Paolo II