Live Sicilia

Messina

La morte dopo il sorpasso
Confermata la condanna


Articolo letto 2.309 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Messina
MESSINA- La corte d'appello di Messina ha confermato la sentenza di primo grado che, nel 2012, aveva condannato ad un anno e 10 mesi per omicidio colposo Tancredi Li Pomi. L'uomo è ritenuto responsabile di aver causato l'incidente stradale nel quale il 23 ottobre 2004 perse la vita Luciano Casella, 24 anni. Secondo la ricostruzione, sarebbe stato un sorpasso azzardato, all'uscita da una curva, a provocare lo scontro tra la sua auto e la moto condotta dal giovane che procedeva in senso opposto, in direzione Palermo.