Live Sicilia

Palermo

Le Ztl saranno attive entro marzo
Previste 100 mila auto in meno


Articolo letto 10.697 volte
giusto catania, palermo, ztl

L'assessore alla Mobilità Giusto Catania assicura che entro due mesi le zone a traffico limitato entreranno in funzione: "Attiveremo procedure snelle per la richiesta dei pass anche on line. Le Ztl non sono una tassa, ma una misura anti smog e proprio per questo la sanzione prevista dal codice della strada è pari a 163 euro".


PALERMO - I palermitani si preparino: entro marzo saranno attive le due Ztl. Una data precisa ancora non c’è, come spiega l’assessore alla Mobilità Giusto Catania, visto che il Comune sta ancora ultimando gli ultimi dettagli, ma l’unica cosa certa è che per i prossimi due mesi gli automobilisti saranno impegnati ad acquistare il pass.

"Stiamo lavorando - dice Catania - e contiamo di attivarle entro marzo, ma prima vanno definiti alcuni passaggi propedeutici. In primo luogo, va fatta una adeguata campagna di informazione sulle Ztl per evitare multe salate ai cittadini. Le Ztl non sono una tassa, ma una misura anti smog e proprio per questo la sanzione prevista dal codice della strada è pari a 163 euro. Con questo strumento però a Palermo ci saranno 100 mila auto in meno nel centro della città".

Il pass costerà 100 euro, con sconti previsti per chi ha un’auto ibrida o a metano (50%), mentre motorini e vetture elettriche non pagheranno nulla. Per i residenti poche agevolazioni, mentre i disabili potranno accedere gratis così come previsto per legge. "Attiveremo procedure snelle per la richiesta dei pass anche on line - spiega l’assessore - il pass per le Ztl non è come il canone Rai che i cittadini devono pagare anche se non hanno la Tv. Chi non vuole recarsi nel perimetro individuato nelle Ztl con la propria macchina è libero di non farne richiesta".

Un provvedimento che ha fatto molto discutere e contro cui si sono scagliati partiti, associazioni e comitati che hanno promosso ricorsi al Tar e raccolte di firme per un referendum.